Contenuto riservato agli abbonati

Modena Turismo post-Covid, ripartenza in salita Rispetto al 2019 manca il 33% di visitatori

Numeri in crescita sul 2020, ma il boom di tre anni fa è ancora lontano. Bene Formigine e Castelvetro, male l’Appennino

MODENA L’ideale sarebbe avere un bel segno “più”, ma di questi tempi anche un “meno” che si avvicina allo zero è una mezza vittoria. E allora il meno 8% di Formigine, guardando ai Comuni più importanti, rappresenta un ottimo risultato, mentre va decisamente peggio il meno 56% realizzato da Fanano. E Modena? Il capoluogo sta nel mezzo, con un meno 33% che, considerando che in questo caso i numeri sono molto più grandi, non si può considerare un brutto risultato.

In un momento in cui il settore turismo comincia a rialzare la testa, l’ufficio statistica della Regione ha pubblicato il report sulla domanda turistica per il 2021. Dati interessanti, soprattutto se messi a confronto con il 2019, dando così modo di dare la prima risposta alla domanda “ma il turismo è uscito dal tunnel?”. Risposta che non può essere netta, perché il 2021 ha segnato una importante ripresa rispetto al 2020, ma il boom del 2019 è ancora lontano: per dirla con i numeri, i pernottamenti complessivi in provincia di Modena l’anno scorso sono stati 1.234.075, ovvero il 39,9% in più del 2020, ma allo stesso tempo il 25,9% in meno rispetto al 2019. La ripresa c’è, insomma, anche se è distribuita in maniera piuttosto disomogenea sul territorio provinciale. I dati migliori, ovvero la perdita più contenuta rispetto al 2019, riguardano la fascia che va da Formigine a Castelvetro: con 144.485 pernottamenti nel 2021, il Comune del distretto ceramico è il secondo dopo Modena per turisti che si sono fermati a dormire. Per quanto riguarda le percentuali, l’anno scorso ha pernottato a Formigine l’8,3% di turisti in meno del 2019, ma allo stesso tempo il 58,4% in più del 2020. A Castelvetro l’anno scorso i pernottamenti sono stati 45.567, ovvero il 18% in meno del 2019. Qualche realtà con il segno più c’è, ma si tratta soprattutto di Comuni con numeri assoluti ridotti dal punto di vista turistico: si va dal +7,9% sul 2019 di Spilamberto, dove hanno pernottato 12.871 turisti, al +12,6% di Savignano, dove a fermarsi la notte sono state 15.675 persone. Cresce anche Fiorano (+7,2% sul 2019), mentre in Appennino l’unico Comune che ha il segno più è Pievepelago, dove i turisti che si sono fermati sono stati 21.821, il 4,5% in più rispetto al 2019. E Modena? In città hanno pernottato 396.622 turisti, ovvero il 49,1% in più del 2020, ma il 33,2% in meno del 2019: in generale, ha dormito in città il 32% dei turisti che si sono fermati in provincia. Numeri simili anche per i visitatori che non hanno pernottato: il totale provinciale è di 481.300 persone, ovvero il 33% in meno rispetto ai numeri del 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA