Contenuto riservato agli abbonati

Modena torna a correre con l’Accademia: oltre mille podisti insieme ai cadetti

Un successo la 26esima edizione, vinta da Riccardo Agazzotti Il ricavato della manifestazione è stato devoluto all’Anffas 

MODENA Erano mancati parecchio, negli ultimi due anni, gli schieramenti dei cadetti con le magliette bianche, rosse e verdi, di corsa per le strade del centro storico di Modena. Si era fatta sentire l’assenza dei loro cori scanditi attorno all’anello dei viali che cinge la città prima di fare ritorno in Piazza Roma. Bentornata, quindi, alla Modena di Corsa con l’Accademia Militare, che ha festeggiato ieri mattina l’edizione numero 26. Una storia che lega ormai a doppia mandata la nostra città con gli allievi dell’Accademia in un binomio podistico rinnovato ogni maggio.



Sono stati tanti i podisti amatoriali, i camminatori e gli appassionati che hanno risposto con entusiasmo alla chiamata del Comandante, Generale di Divisione Davide Scalabrin, ideale apripista della manifestazione scattata da Piazza Roma alle 9.30, con la splendida cartolina dell’Accademia Militare alle spalle del serpentone tricolore. Oltre mille i podisti che hanno partecipato.

Ci hanno pensato i cadetti, con i loro passi ritmati dai cori festosi, ad accompagnare i due tracciati previsti dagli organizzatori, rispettivamente sulle distanze di 4 e 10 chilometri. Podisti e camminatori hanno ripreso possesso delle strade del centro storico cittadino, da via Farini su via Emilia Centro, sfrecciando poi alla volta dei viali per poi correre introno e all’interno del Parco Ferrari, per rientrare al traguardo lambendo la Manifattura Tabacchi, con il gran finale dello scenografico passaggio nel cortile d’onore dell’Accademia.



E’ stato il talento del PentaModena Riccardo Agazzotti, per onor di cronaca, il più veloce a tagliare il traguardo dei 10 chilometri, ma ieri i veri protagonisti dell’evento sono stati tutti i modenesi, di nuovo padroni di correre per le strade della città dopo lo stop forzato degli ultimi due anni: tanti ragazzi delle scuole e i semplici appassionati, che hanno corso con il sorriso dal primo all’ultimo metro della camminata, capace come sempre di unire sport, socialità e beneficenza. L’intero ricavato dell’evento è stato devoluto quest’anno a favore della onlus Anffas, che opera a Modena a sostegno dei giovani con disabilità residenti nella nostra provincia.

Al termine dell’evento, quando anche gli ultimi podisti in gara sui 10 chilometri hanno oltrepassato il gonfiabile bianco targato Esercito, sono andate in scena le premiazioni dei gruppi più numerosi al via. E’ stato Giuseppe Valentini, presidente della Podistica Cittanova, a sollevare la coppa riservata alla società con il maggior numero di iscritti, 155. Alle spalle di Cittanova, premiate anche la Podistica Interforze, il Gruppo Sportivo Madonnina e Sport Insieme Formigine. Il premio speciale per il gruppo scolastico più rappresentato è andato invece ai ragazzi dell’Istituto Tecnico Barozzi di Modena. La corsa ha beneficiato del patrocinio del Comune di Modena e del Coni Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA