Contenuto riservato agli abbonati

Modena Il ginecologo Fausto Boselli trovato morto nella sua casa

Il medico aveva 66 anni  Dirigente del Policlinico studioso e docente Unimore Forse stroncato da un malore Disposta un’autopsia: il funerale è da fissare

«Era uno uomo schivo e un po’ burbero, ma per noi studenti e per i suoi pazienti si faceva in quattro. Gli volevamo molto bene e noi medici abbiamo sempre provato gratitudine per ciò che ha fatto per formarci. Era un maestro della professione». Parla una ginecologa di Modena ancora in lacrime alla notizia della morte del collega.

Il ginecologo Fausto Boselli è morto a 66 anni. Lo ha trovato ieri mattina nella sua casa, a Casinalbo di Formigine, la signora delle pulizie appena entrata per prendere servizio. Era disteso sul divano, privo di vita. Subito è stato dato l’allarme. Il 118 ha constatato il decesso e, dato il ritrovamento del corpo, è stata avvisata la Procura. Il medico legale ha informato il magistrato di turno che ha disposto un’autopsia per chiarire la causa e per verificare, da prassi, se aveva il Covid. Il funerale sarà fissato in seguito.


Boselli non stava bene da lunedì. Aveva avvisato i colleghi del suo stato fisico insolito ed era rimasto a casa. Si presume che sia stato stroncato da un malore. In poco tempo la notizia della sua scomparsa ha fatto il giro dell’ambiente medico modenese e anche della facoltà di Medicina, dove era docente a contratto.

Era molto conosciuto nell’ambiente ginecologico non solo per la sua lunga pratica ma anche per la sua instancabile attività di ricercatore, organizzatore di incontri e insegnante. Era infatti specializzato in un settore molto ristretto ma importante della medicina: la ginecologia oncologica-preventiva. La insegnava al Dipartimento integrato materno-infantile di Unimore che ha sede al Policlinico.

Di questa materia e delle ricerche che ha condotto per oltre trent’anni si faceva promotore in convegni che lo avevano reso conosciuto tra i colleghi del Nord Italia.

Purtroppo nella sua vita privata era stato colpito da una tragedia che ancora adesso pesava sulla sua vita: la perdita della amata moglie, stroncata da una malattia. Non aveva figli. Per questo Boselli abitava da solo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA