Contenuto riservato agli abbonati

Modena, nuovo progetto per il Polo Conad. Un cauto ottimismo dal comitato «Ma sabato 14 maggio  saremo in corteo»

MODENA La soddisfazione non manca, ma allo stesso tempo c’è una certa cautela che li porta a rimandare a una lettura più attenta del materiale sul nuovo progetto Conad. Di conseguenza, la manifestazione di domani alla Sacca è confermata.

Se ieri i dirigenti del gruppo cooperativo hanno presentato un nuovo piano fortemente ridimensionato per il polo che nascerà all’ex Civ & Civ, il comitato Villaggio Europa «prende atto con soddisfazione - fa sapere il portavoce Fabrizio Benelli - del fatto che molte delle richieste che abbiamo avanzato siano state accolte nel nuovo progetto. Si tratta di modifiche importanti, insomma, e ora l’auspicio è che non ci siano passi indietro per il futuro».


Un cauto ottimismo, insomma, che porta il comitato «a rimandare un giudizio più corposo a una lettura più attenta del progetto, al di là dei rendering e delle dichiarazioni alla stampa».

In particolare, resta il dubbio «per la presenza di oltre 200 camion refrigerati: il numero è ridimensionato rispetto alla proposta precedente - fa notare Benelli - e questo è importante, ma allo stesso tempo si tratta di camion che per la natura del prodotto trasportato devono restare accesi anche durante le soste, mentre il nuovo piazzale di transito individuato nel progetto si trova proprio di fianco agli orti e alle case di viale Europa. Un fatto non da poco - incalza il portavoce del comitato - perché ovviamente si tratta di mezzi che si muoveranno anche la mattina presto e la sera tardi, con la conseguenza che le persone che vivono nelle vicinanze saranno disturbate in orari “sensibili”».

L’auspicio, insomma, è che il dialogo vada avanti: «I passi avanti ci sono stati - chiude Benelli - ma questo non può essere un punto d’arrivo». Anche per questo, il comitato ha confermato il corteo previsto domani alle 16 dalla Sacca a piazza Grande.