Contenuto riservato agli abbonati

Sarà un’estate senza il ponte a Castelvetro

Castelvetro Da lunedì l’importante intervento sull’infrastruttura di via Costituzione È anche prevista una parziale demolizione: lo stop alla viabilità per alcuni mesi

Castelvetro Partirà nei prossimi giorni la ristrutturazione del ponte di via Costituzione. L’intervento sarà di competenza della Provincia di Modena, in quanto la strada è provinciale e l’infrastruttura presenta condizioni che necessitano di una pronta risistemazione.

I lavori inizieranno la prossima settimana, ma il ponte è già chiuso da ieri per un altro intervento, scollegato da quello provinciale, utile a risistemare una fuga di gas proveniente da una tubazione rilevata da un controllo di Hera. La ristrutturazione, invece, interesserà il ponte per tutta la durata dell’estate: a settembre il tratto stradale sarà completato, a seguito di una prima parziale demolizione e la successiva ricostruzione. L’intervento riguarda la manutenzione dei giunti della struttura: necessario è quindi il sollevamento dell’impalcato per poi procedere con il rafforzamento del ponte.


Un’opera davvero importante dal valore di 300 mila euro «che non poteva essere rimandato – dice il vicesindaco Mezzacqui – perché la sicurezza di chi attraversa queste strade è fondamentale. Abbiamo scelto il periodo estivo poiché il numero di veicoli è minore rispetto al resto dell’anno, pensiamo che sarebbe stato difficile proporlo in periodo di apertura delle scuole».

Intersecando via Sinistra e via Destra Guerro, il ponte collega le due parti del paese tagliato in due dal fiume: l’infrastruttura è un nodo cruciale per viabilità, che rimarrà quindi compromessa per tutti i mesi estivi.

I veicoli dovranno deviare il loro tragitto attraversando il tratto di Ca’ di Sola compreso tra i due semafori o, rimanendo in paese, il ponte all’inizio di via Bortolini. È proprio quella l’area che sarà più interessata dalle prevedibili congestioni di traffico che si formeranno per coloro che, arrivando da Vignola, dovranno andare verso Modena o viceversa.

Intanto, con i temporanei lavori di Hera, i castelvetresi stanno già facendo “le prove” di quella che sarà la viabilità dell’intera estate. Le ore più critiche saranno quelle di punta: l’Amministrazione, in accordo con la polizia locale, sta cercando di capire quali possono essere le possibili soluzioni per diluire al meglio il traffico che si formerà dalle 7.30 alle 9 e dalle 17.30 alle 19.

«Ho chiesto di valutare l’eventuale apertura del guado – continua Mezzacqui – quel tratto cioè che apriamo in maniera provvisoria in occasione della Sagra dell'Uva. Abbiamo dato mandato all'ufficio Suap di dare comunicazione dei lavori alle realtà produttive interessate a non solo: la Provincia si è resa disponibile ad organizzare un incontro per spiegare ai cittadini la tipologia di intervento, rendere partecipe un paese dei lavori per far comprendere al meglio la necessità degli stessi».l