Contenuto riservato agli abbonati

Spilamberto. Incendio all’azienda agricola Un magazzino va in cenere

 Il fumo visibile anche da chilometri di distanza

Spilamberto In tanti, ieri mattina, si sono fermati ai lati della carreggiata di via Per Sassuolo. Lo hanno fatto per guardare quella particolare “nuvola” di fumo. La strada, che da Vignola va verso il distretto ceramico, è parecchio trafficata. In particolare è trafficata proprio nelle mattinate del lunedì. Ebbene, quel fumo nero, che aveva praticamente invaso l’area di campagna che si affaccia su via Santa Liberata a Spilamberto, arrivava dritto dritto da un’azienda agricola della zona. Quando sono passate le dieci del mattino l’allarme era così già scattato, sul posto erano iniziate le operazioni dei mezzi e degli uomini dei vigili del fuoco della caserma di Vignola.

In fiamme stava andando una baracca, una sorta di spogliatoio riservato ai lavoratori della già citata azienda agricola con sede in Santa Liberata. Per fortuna nessuno si trovava all’interno della piccola struttura, circa quattro metri per due e mezzo, e per fortuna non erano stati depositati attrezzi o comunque oggetti di valore.


Già, perché l’intera baracca è andata completamente distrutta. Da lì, appunto, il fumo nero che, per qualche tempo, ha attirato l’attenzione dei passanti. E come detto in quel momento della giornata la strada era parecchio frequentata da auto e camion.

Tutta da decifrare quale sia stata la scintilla, la causa, dell’incendio che in poco tempo ha avvolto gli spazi riservati agli operatori agricoli. La mattinata complicata si è quindi conclusa con un po’ di spavento, ma senza conseguenze di alcun genere se non il disagio della baracca in cenere. l

© RIPRODUZIONE RISERVATA