Modena dice no al razzismo e ricorda il sacrificio di Willy

Duecento alla manifestazione “sfrattata” da piazza Grande Denunciati episodi cittadini Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli: «Chi divide non può passare» Foto Gino Esposito La cronaca