Il Sassuolo farà cantare l’inno a Don Backy

Dopo lo scherzo delle Iene il presidente neroverde Carlo Rossi ha chiamato il cantante che si esibirà al Braglia

E alla fine Don Backy canterà l’inno del Sassuolo nel corso di una delle prossime gare interne della squadra neroverde. Questo, almeno, a sentire la voce della società che non ha voluto tardare nel contattare telefonicamente il cantante, vittima dello scherzo della trasmissione televisiva di Italia 1 ‘Le Iene’. “Salve, sono il vero presidente del Sassuolo”, ha detto Carlo Rossi telefonando a Don Backy, e lo stesso cantante è stato chiamato anche da Remo Morini (che, oltre a essere dirigente della squadra neroverde, è anche un appassionato di canzoni). La sintesi della telefonata, seguita allo scherzo piuttosto pesante della trasmissione nei confronti del cantante (ricordiamo che Don Backy è stato fatto cadere nella trappola di dover cantare un inno per il Sassuolo sulle note della canzone L’immensità, per poi essere lasciato in attesa fuori dallo stadio Braglia in occasione di Sassuol-Ascoli), è la seguente: Rossi e Morini si sono scusati per essere stati involontari artefici della trovata delle Iene e hanno invitato Don Backy allo stadio, mentre il cantante ha risposto di essere diventato, a causa della situazione, ancora più tifoso del Sassuolo. In buona sostanza l’inno ‘creato’ da Don Backy per il Sassuolo potrebbe veramente essere cantato in una prossima partita interna della squadra di Pea, non però nel corso del derby con il Modena ma in altra occasione. Comunque vada a finire questa vicenda, per lo meno, il Sassuolo ha guadagnato un tifoso (illustre) in più.