Paltrinieri vince il titolo tricolore anche nei 400

Nuoto. Il carpigiano mattatore ai Primaverili. Benatti d’oro nella 4x100 sl e quarto nei 50 farfalla

RICCIONE. Nelle imprese di Gregorio Paltrinieri non sarà certamente il titolo tricolore 2015 nei 400 stile libero ad accrescerne ulteriormente il prestigio, ma il 3.49.30 nuotato sia al mattino che nel pomeriggio la dice lunga sulla confidenza e sul ritmo che possiede. Probabilmente, avesse dovuto ripeterla, dal cilindro sarebbe riuscito ad estrarne un'altra prova fotocopia. Per Paltrinieri si tratta della seconda medaglia d’oro agli Assoluti Primaverili in corso di svolgimento a Riccione, dopo quella conquistata negli 800 stile libero che gli è valsa il pass per i prossimi mondiali di Kazan.

Nonostante i risultati di minor rilievo, chi fa notizia è il più stagionato concittadino. Il "vecchio" Lorenzo Benatti come oramai vuol far pesare a tutti, sta bene. Non se ne avvertiva la necessità ma centra il legno nei 50 farfalla con il tempo di 24.08 alle spalle di Codia, Belotti e Dotto, poi a fine giornata si prende in spalla la staffetta 4x100 stile libero con la frazione di lancio del C.C. Aniene e sale con Di Giorgio Boffa e Lestingi sul podio assieme alle Fiamme Oro composta da una formazione di impostazione bolognese con Leonardi, Di Tora, Pizzamiglio e Orsi ed il Team Lombardia giovane con Bori, Schirru e Coggi, un po' meno con Magnini. Benatti, salito per indossare il bronzo ed amante dello spettacolo come al solito, si è portato sul podio anche Camilla, la yorkshire di casa.

Nei 100 farfalla che al mattino hanno respinto Silvia Meschiari, prima delle escluse con 1'02.25 e Giulia Terzi (SS9) con il 37° tempo, si registra un'ulteriore ottima prestazione di Tania Quaglieri. L'atleta di Modena Nuoto dopo l'accesso in finale B con il 12° tempo è riuscita con 1'01.53 a migliorarsi ulteriormente e concludendo la prova al terzo posto.

In vasca al mattino nei 50 farfalla il finalese Matteo Pignatti (SS9) con il 35° tempo in 25.58 e, nei 200 dorso anche i giovani talenti del Gs Vigili del fuoco. Se Lorenzo Mora (24°) ha migliorato inmodo notevole il suo personale portandolo a 2'05.77, il giovanissimo Matteo Cattabriga iscritto con wild card con il nuovo personale fissato ora a 2'07.37 è risalito fino alla 41ma posizione.