Tra Ngapeth e Modena la storia d’amore continua

Lo schiacciatore francese e la società vicinissimi alla firma di un nuovo contratto Ritocco dell’ingaggio che sarà però inferiore alle proposte ricevute da altri club

MODENA. La storia d’amore continua: Modena e Ngapeth sono sul punto di raggiungere l’intesa per sottoscrivere un nuovo contratto su basi pluriennali. È questa la buona, anzi eccellente notizia destinata a far felici tutti i sostenitori della Dhl. L’annuncio potrebbe arrivare solo a fine stagione, ma il giocatore pare aver ormai fatto la sua scelta: non tradirà chi lo ha tanto amato (i fan gialloblù), chi lo ha difeso e protetto come un figlio (la presidentessa Pedrini) e chi lo ha reinserito in squadra (coach Lorenzetti) quando in tanti avrebbero rinunciato a lui mettendolo alla porta per le vicende extra-sportive di cui è stato protagonista.

Su Ngapeth aveva messo gli occhi da tempo Perugia, che anno dopo anno continua a perdere, e che ne avrebbe fatto il simbolo di un nuovo progetto per portare in Umbria lo scudetto. Non solo la Sir Safety, però, voleva Ngapeth: lo schiacciatore era finito nel mirino dei polacchi del Resovia e aveva messo una sull’altra tutte le proposte in arrivo da Turchia e Asia, con le società coreane e giapponesi pronte a svenarsi pur di schierarlo nella prossima stagione.

Su quali basi si dovrebbe arrivare alla firma con Modena? Adeguamento dell’ingaggio già di gran lusso che Ngapeth percepisce quest’anno, magari non fino alle cifre da capogiro proposte dai club esteri, ma nemmeno troppo lontane da quanto sussurrano gli operatori di mercato. Una spinta importante è arrivata sicuramente dal modo in cui “Monsieur Magic” è stato coccolato, venerato, idolatrato, ammirato e trattato come una star che tutto può, in campo e fuori, dall’ambiente modenese. Ultimo dettaglio, ma non tale per importanza, l’idea di mettergli a fianco qualche compagno della nazionale francese con cui ha vinto prima la World League, poi gli Europei.

Kevin Le Roux sarà il primo e forse non l’ultimo a raggiungerlo al PalaPanini: il centrale, che ha contribuito ad eliminare la Dhl dalla Champions, sarebbe ad un passo dall’addio all’Halkbank Ankara e pronto anche a sostituire Lucas Saatkamp. Il brasiliano ha giocato bene nelle partite che contavano, come in Coppa Italia, ma se deciderà di tornare in patria sono in molti a ritenere che Le Roux non lo farà rimpiangere . Viaggio che potrebbe anche intraprendere Bruninho, ma questo è meno scontato di quanto si pensi, perché la presidentessa Pedrini sa bene chi fa la differenza in questa squadra e tenterà fino all’ultimo di trattenerlo.