Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Le Cheerleaders pronte ad invadere anche Carpi

Il 18 e il 19 febbraio si terrà Cheer&Dance a cui parteciperanno le ragazze di Pol. Nazareno e Aneser Novi. Non solo show, ma ginnastica e danza sportiva

"Sogno di essere una cheerleader", è questo il detto di molte ragazze americane. Sentirsi parte di qualcosa di importante come una squadra, esibirsi davanti ad un pubblico numeroso, partecipare all'apertura di match di football o basket, in America il Cheerleading non è solo uno sport, ma è uno stile di vita. Spesso le cheerleaders vengono considerate ragazze frivole ed egocentriche, ma c'è molto di più. Non si parla solo di tifo, ma di una vera e propria disciplina agonistica che si dirama ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

"Sogno di essere una cheerleader", è questo il detto di molte ragazze americane. Sentirsi parte di qualcosa di importante come una squadra, esibirsi davanti ad un pubblico numeroso, partecipare all'apertura di match di football o basket, in America il Cheerleading non è solo uno sport, ma è uno stile di vita. Spesso le cheerleaders vengono considerate ragazze frivole ed egocentriche, ma c'è molto di più. Non si parla solo di tifo, ma di una vera e propria disciplina agonistica che si dirama in due grandi specialità, la prima prende il nome di "Cheerleading", caratterizzato principalmente da elementi acrobatici, sollevamenti, lanci degli atleti e coinvolgimento del pubblico; la seconda, invece, viene definita "Cheerdance" dove avviene l'unione tra la danza e la ginnastica, suddivisa a sua volta in tre discipline: Jazz, Hip Hop e Freestyle. La squadra deve sembrare una "cosa sola" eseguendo una routine con una sincronia perfetta, contraddistinta da passi di danza, salti, acrobazie, collaborazioni di gruppo e l'utilizzo dei Pom Pon (solo per quanto riguarda il freestyle). Uno sport a dir poco spettacolare quello del Cheer, il quale richiede gruppi numerosi che si allenano con impegno e motivazione.

La federazione italiana Ficec è nata con l'obiettivo di trasportare questo "spirito" americano in Italia, con l'intento di promuovere, organizzare, disciplinare e diffondere l'attività del Cheer seguendo le indicazioni dell'International Cheer Union, ente mondiale di riferimento ed il suo corrispettivo europeo, l'European Cheer Union. La mission della federazione ha come scopo principale quello di promuovere la disciplina in tutte le regioni italiane preparando e formando coach ad elevata competenza tecnica in grado di supportare i propri allievi, dalle fasce giovanili fino a quelle adulte, nel loro percorso di crescita non solo dal punto di vista atletico, ma anche psicologico. La Ficec a partire dal 2012 ha organizzato competizioni nazionali coinvolgenti sia per gli atleti che per il pubblico e il 18 e 19 febbraio ha scelto Carpi per una manifestazione sportiva definita Cheer&Dance, alla quale parteciperanno numerosi team tra cui Polisportiva Nazareno di Carpi, ASD Aneser di Novi di Modena e le Golden Vipers di Pavia, ma non solo. Questo nuovo format, che andrà ad aggiungersi alle tradizionali ed ormai collaudate competizioni nazionali ed internazionali, avrà una doppia valenza sia agonistica che di crescita tecnica. Le squadre potranno sia esibirsi e far valutare le proprie coreografie da una giuria qualificata, ricevendo suggerimenti in merito a correttezza e sicurezza degli elementi proposti. Al termine della gara seguirà un momento collegiale che permetterà agli atleti di allenarsi insieme a coetanei di diverse società sportive ed agli allenatori di confrontarsi con colleghi sia italiani che stranieri al fine di ampliare il proprio bagaglio tecnico.

Cheer&Dance sarà il primo appuntamento ufficiale del 2017, che proseguirà con la partecipazione di tutte le squadre Ficec ai campionati italiani a Biella il 25 e 26 marzo, nella quale i gruppi vincenti delle categorie junior e senior rappresenteranno la federazione ai Campionati Europei a Praga a giugno.

Chiara Rabitti