Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nicolò Barbieri tricolore: è il nuovo re dei 1500 metri 

L’atleta di Pavullo, che veste i colori della Fratellanza, abbatte il suo personale: «Ho pensato solo a fare girare le gambe. La dedica alla famiglia e ai compagni» 

Nicolo’ Barbieri è il nuovo campione italiano Allievi sui 1500 metri. L’atleta classe 2000, portacolori della Fratellanza, ha conquistato il prestigioso tricolore di categoria ieri mattina sulla pista dello stadio Guidobaldi di Rieti, correndo i 1500 metri in 4’01”93, oltre 5 secondi al di sotto del suo primato personale. Ennesimo titolo italiano per Pavullo nel Frignano, dove Nicolo’ è nato, cresciuto e si allena ogni giorno. Formatosi nel vivaio dell’Atletica Frignano, viene dalle siepi ed ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Nicolo’ Barbieri è il nuovo campione italiano Allievi sui 1500 metri. L’atleta classe 2000, portacolori della Fratellanza, ha conquistato il prestigioso tricolore di categoria ieri mattina sulla pista dello stadio Guidobaldi di Rieti, correndo i 1500 metri in 4’01”93, oltre 5 secondi al di sotto del suo primato personale. Ennesimo titolo italiano per Pavullo nel Frignano, dove Nicolo’ è nato, cresciuto e si allena ogni giorno. Formatosi nel vivaio dell’Atletica Frignano, viene dalle siepi ed è allenato da Mauro Bazzani. «Non sono partito nella batteria favorita - le parole a caldo nel neo campione italiano - Ho corso per fare il mio massimo, cercando di abbattere il personale. Ci sono riuscito in pieno, correndo una gara buona, senza nulla da perdere, pensando solo a far girare le gambe il più forte possibile. Al traguardo ero molto felice del tempo, speravo nel podio, in attesa della batteria principale: quando poi ho visto i loro passaggi ai 400 ed ai mille, ho capito che sarebbe arrivato addirittura il titolo». Continua il 2017 maiuscolo per l’atleta pavullese classe 2000. Il titolo italiano Allievi conquistato ieri nei 1500 metri in pista, il primo a livello individuale, va a far compagnia, nella sua personale bacheca, agli altri due tricolori a squadre già vinti quest’anno, entrambi a Gubbio nel cross: quello italiano assoluto del 12 marzo, firmato Fratellanza e quello studentesco dell’11 aprile, portato a Pavullo insieme ai compagni dell’ITC Cavazzi. «Sono super contento, un anno da incorniciare finora. E’ il mio primo titolo individuale, ma anche questo successo, come gli altri arrivati quest’anno, sono frutto del lavoro di squadra. Siamo un gruppo molto affiatato, con cui dividiamo le giornate a scuola ed al campo d’allenamento a Pavullo: oltre che alla mia famiglia, è proprio ai miei compagni di allenamento ed a tutta l’Atletica Frignano che voglio dedicare questo tricolore». Nella gara di ieri sui 1500, 25° Pier Paolo Tesauro (4’12”62), a seguire gli altri due pavullesi Gianmarco Verdi (4’24”75), autore anche di un 9’17”20 sui 3000 metri (28° assoluto) e Davide Rossi (4’25”30) al rientro in gare ufficiali dopo il lungo stop per l’infortunio al ginocchio procurato sulla riviera, nei 3000 siepi ai societari di questa primavera. Al femminile, bronzo da applausi nei 2000 siepi per Chiara Tognin, in 7’01”82. Ai piedi del podio Nicole Romani nell’alto, con 1.71 saltato al primo turno in finale. Così tutti gli altri nostri atleti nelle gare del weekend. 100m M: 47. Jeremy Caiumi 11”37. 100m F: 21. Alessia Conciliano 12”42. 200m F: 24. Irene Pini 25”72. 1500m F: 9. Chiara Tognin 4’51”41. 3000m F: 7. Martina Cornia 10’20”45; 47. Alice Sgarbi 11’22”20. Alto M: 32. Andrea Venturelli 1.70. Alto F: 4. Nicole Romani 1.71. Lungo F: 34. Bianca Mantovani 5.17. Asta M: 9. Davide Tumbarello 4.10; 11. Paolo Pavel Solieri 3.90. Triplo M: 8. Samuele Campi 13.64. Giavellotto M: 6. Simone Coriani 57.43. 4x100m M: 24. Gianmarco Salvato, Jeremy Cacumi, Samuele Campi, Dario Garzia 44”88.