Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Volley femminile, Marco Marchi lascia una porta aperta sul futuro

Cerciello e Marchi

Il proprietario della Liu Jo: «Un caro saluto al pubblico di Modena e magari prima o poi arrivederci»  

Una porta aperta sul futuro?

È quanto lascerebbe presagire il post con cui Marco Marchi ha voluto ringraziare Laura Heyrman per gli anni trascorsi a Modena con la maglia bianconera.

“Un caro saluto al pubblico di Modena e magari prima o poi arrivederci. Con affetto saluto e ringrazio il mio capitano Laura Heyrman, atleta straordinario che mi ha accompagnato con il suo impegno e sacrificio il mio percorso sportivo nella pallavolo”.

Marchi è da anni l’uomo che ha garantito continuità alla prese ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Una porta aperta sul futuro?

È quanto lascerebbe presagire il post con cui Marco Marchi ha voluto ringraziare Laura Heyrman per gli anni trascorsi a Modena con la maglia bianconera.

“Un caro saluto al pubblico di Modena e magari prima o poi arrivederci. Con affetto saluto e ringrazio il mio capitano Laura Heyrman, atleta straordinario che mi ha accompagnato con il suo impegno e sacrificio il mio percorso sportivo nella pallavolo”.

Marchi è da anni l’uomo che ha garantito continuità alla presenza del volley femminile di alto livello a Modena dove arrivò in un primo momento come sponsor dell’Universal, poi, alla scomparsa della società, acquisendo un titolo sportivo e vivendo da proprietario l’esperienza di imprenditore nel mondo della pallavolo femminile.

Due stagioni orsono la decisione di ridurre il suo impegno portò al matrimonio sportivo con la famiglia Cerciello, allora alla ricerca di una nuova “patria” dopo aver lasciato Piacenza. Un connubio che aveva riportato entusiasmo sotto la Ghirlandina fino alla finale scudetto persa contro Novara nella stagione scorsa.

Il suo omaggio a Laura Heyrman e le sue parole di stima nei confronti di Modena e del suo pubblico lasciano agli appassionati una piccola speranza che in tempi non lunghissimi Modena possa avere di nuovo una realtà di vertice nella pallavolo che conta.