Paltrinieri, l’orgoglio del “supercampione”: secondo negli 800, è un argento che vale oro

Il fuoriclasse di Carpi, ancora non al meglio fisicamente, lotta come un leone e si inchina solo all’ucraino Romanchuk