Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Doccia gelata per il Modena: Cacioli saluta tutti e se ne va

L’esperto difensore toscano ha chiesto di non essere tesserato. C’è il Bari? La società ha arruolato in prova il portiere classe 1999 Fallou Dieye 



Abituarsi alla serie D – tutti sperano solo per il tempo necessario a tornare in C – significa imbattersi anche in dinamiche di mercato del tutto diverse da quelle a cui si era sempre stati abituati. Più finestre per le trattative, più viavai di giocatori sia per le tante valutazioni sui giovani da schierare obbligatoriamente sia perché, a differenza del professionismo, un contratto vero e proprio non esiste. In serie D si parla solo di tesseramento. Preambolo necessario per provare a spiega ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



Abituarsi alla serie D – tutti sperano solo per il tempo necessario a tornare in C – significa imbattersi anche in dinamiche di mercato del tutto diverse da quelle a cui si era sempre stati abituati. Più finestre per le trattative, più viavai di giocatori sia per le tante valutazioni sui giovani da schierare obbligatoriamente sia perché, a differenza del professionismo, un contratto vero e proprio non esiste. In serie D si parla solo di tesseramento. Preambolo necessario per provare a spiegare il quarto addio nell’ultima settimana in casa Modena, forse l’unico davvero mal digerito: Luca Cacioli, recordman di promozioni della rosa, non giocherà il prossimo campionato con la maglia del Modena. La scelta dell’esperto centrale toscano, 36enne e specialista di promozioni dalla D alla C, era stata una delle prime mosse effettuate da Doriano Tosi in estate. Il giocatore si era subito imposto come uno dei leader dello spogliatoio, sempre pronto a dare il buon esempio ai compagni più giovani, ma nell’ultima settimana qualcosa è cambiato. Voci insistenti parlavano di un corteggiamento prepotente del Bari: giuste o sbagliate che fossero, lanciavano l’allarme giusto. Perché domenica scorsa, nell’amichevole giocata a Montefiorino, Cacioli non era sceso in campo ufficialmente per un dolore alla schiena, palesando un umore tutt’altro che sereno: spesso al telefono nel prepartita, il difensore centrale sembrava sapere già quale sarebbe stato il suo destino. Ciononostante, seppur in borghese, da fratello maggiore aveva dispensato consigli per tutta l’amichevole ai suoi compagni, in particolare al giovane Messori. Il Modena ha comunicato ieri sera la rinuncia al suo tesseramento, con una nota stampa abbastanza eloquente: «Modena F.C. 2018 – si legge – annuncia che Luca Cacioli ha scelto di venire meno all’accordo raggiunto con la società per la stagione sportiva 2018/2019. Pertanto lo stesso ha chiesto di rinunciare al tesseramento con i gialli e nel pomeriggio ha salutato i compagni e l’allenatore Apolloni, per poi abbandonare la città della Ghirlandina». Buon per i canarini che Tosi avesse già regalato ad Apolloni alternative di valore come Dierna e Berni, altrimenti il divorzio da Cacioli sarebbe stato ancor più doloroso: il difensore aretino, infatti, era stato scelto proprio in virtù della sua esperienza, del suo carisma e delle vittorie conquistate in categoria.

Non è detto che dal mercato possa arrivare un sostituto di egual spessore, ma di certo la società non si farà trovare impreparata nonostante questa doccia gelata. Intanto, dopo aver liberato il 2000 Martorel, il Modena ha arruolato in prova il portiere senegalese classe 1999 Fallou Dieye, cresciuto nel vivaio del Parma e nell’ultima stagione in D con le maglie di Castelvetro e Carpaneto. Tosi resta poi sempre concentrato su un esterno d’attacco, non una prima punta, con il quale completare il reparto offensivo dopo la partenza di Brega: gli occhi sono in serie C. —