Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sassuolo, ecco Marlon: «Sono felicissimo della scelta effettuata E punto alla selecao»

Il difensore prelevato dal Barcellona: «Il calcio italiano migliora i brasiliani. Thiago Silva e Sergio Ramos i miei idoli»



Marlon Santos da Silva Barbosa, più semplicemente Marlon, è sicuramente uno dei grandi colpi del mercato estivo del Sassuolo. Centrale difensivo brasiliano, classe '95, arriva dal Barcellona ed è reduce da una buona stagione al Nizza. Ieri, presso la seminar room della sede Mapei in città, si è tenuta la presentazione alla stampa.

CARNEVALI: «INVESTIMENTO MIRATO»

«Abbiamo acquisito il giocatore a titolo definitivo – spiega l'ad neroverde Giovanni Carnevali - ma la società catalana ha mantenut ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



Marlon Santos da Silva Barbosa, più semplicemente Marlon, è sicuramente uno dei grandi colpi del mercato estivo del Sassuolo. Centrale difensivo brasiliano, classe '95, arriva dal Barcellona ed è reduce da una buona stagione al Nizza. Ieri, presso la seminar room della sede Mapei in città, si è tenuta la presentazione alla stampa.

CARNEVALI: «INVESTIMENTO MIRATO»

«Abbiamo acquisito il giocatore a titolo definitivo – spiega l'ad neroverde Giovanni Carnevali - ma la società catalana ha mantenuto il diritto di recompra, segno che parliamo di un talento con ampi margini di crescita. Il Sassuolo ha fatto uno sforzo importante, ma è un investimento in prospettiva futura, perchè questo è un ragazzo che riteniamo potrà esprimersi a grandi livelli. Viene da un grande club ed è stato accostato a grandi squadre, ma abbiamo lavorato a lungo per portare a termine questa trattativa non facile, ringrazio quindi la mia area sportiva per averlo fatto con successo». Dello stesso avviso il ds Giovanni Rossi: «In questa sessione di mercato abbiamo portato a Sassuolo Boga dal Chelsea, Locatelli dal Milan e Marlon dal Barcellona, vuol dire che i giocatori provenienti da top club riconoscono il valore del nostro e accettano la sfida».

MARLON: «COME A BARCELLONA»

A darne conferma lo stesso Marlon, pronto a indossare la maglia neroverde numero 2, sorriso contagioso e un visibile entusiasmo: «Sono molto felice di essere qui, ringrazio il Sassuolo per l'opportunità che mi ha dato e per la fiducia riposta in me, sono molto motivato e spero di dimostrare il mio valore. Sono stato accolto bene dai compagni, dallo staff tecnico e dalla società. Ora mi servirà un po' di tempo per ambientarmi, ma la filosofia del Sassuolo è simile a quella del Barcellona, per cui sarà tutto più facile, anche se questo è un campionato più fisico rispetto agli altri in Europa». Nonostante le dichiarazioni low profile dei vertici societari, gli sforzi fatti nel mercato estivo lasciano pensare che il Sassuolo punti a qualcosa di più di una salvezza tranquilla, l'aveva detto esplicitamente Boateng alla presentazione della squadra, l'ex Nizza conferma: «L'obiettivo è fare il meglio possibile, e chissà che non possiamo giocarci un posto in Europa League». I neroverdi sono certamente partiti col piede giusto: «Ho assistito al match contro l'Inter e sono rimasto sorpreso, in partita si è visto tutto quello che il mister chiede in allenamento, dal gioco all'atteggiamento, ed è successo contro un avversario importante, questo mi ha colpito». Anche per quanto riguarda gli obiettivi personali, Marlon ha le idee chiare: «Sono molti i difensori brasiliani che in Italia sono migliorati e sono arrivati in nazionale, spero possa accadere anche a me. Io ho tanta voglia di migliorarmi insieme alla squadra e mi auguro che la Serie A sia il posto giusto per farlo. I miei idoli? Thiago Silva e Sergio Ramos. Adoro entrami per la loro impostazione, per il modo di giocare, per tutto quello che fanno in campo, spero un giorno di arrivare ai loro livelli». E se lo augura certamente anche De Zerbi che, dopo aver fatto esordire Giangiacomo Magnani contro l'Inter, è pronto a lanciare in Serie A un altro talento che, stando alle premesse, garantirà a Consigli di stare un po' più tranquillo tra i pali.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI