Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

De Zerbi: «Una vittoria che vale doppio ma non accontentiamoci»

l’intervistaREGGIO. “Questa è una vittoria che vale doppio”. De Zerbi non risparmia complimenti per tutti (“Per me i miei giocatori sono come figli, quindi sono convinto di allenare i migliori”) e...

l’intervista

REGGIO. “Questa è una vittoria che vale doppio”. De Zerbi non risparmia complimenti per tutti (“Per me i miei giocatori sono come figli, quindi sono convinto di allenare i migliori”) e allo stesso tempo prova a mantenere alta l’attenzione di un gruppo che vola sulle ali dell’entusiasmo dopo la manita calata sul malcapitato Grifone: “So che in questo periodo – sottolinea dalla sala stampa del Mapei De Zerbi - possiamo essere soddisfatti perché stiamo vivendo un buon momento. Ma è ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

l’intervista

REGGIO. “Questa è una vittoria che vale doppio”. De Zerbi non risparmia complimenti per tutti (“Per me i miei giocatori sono come figli, quindi sono convinto di allenare i migliori”) e allo stesso tempo prova a mantenere alta l’attenzione di un gruppo che vola sulle ali dell’entusiasmo dopo la manita calata sul malcapitato Grifone: “So che in questo periodo – sottolinea dalla sala stampa del Mapei De Zerbi - possiamo essere soddisfatti perché stiamo vivendo un buon momento. Ma è proprio ora dobbiamo chiedere di più a noi stessi. Se guardate le formazioni delle due squadre in campo oggi (ieri, ndr), in campo c’erano cinquantadue anni di differenza. Ecco, quello che dobbiamo fare è cercare di diventare grandi il prima possibile. Siamo giovani e abbiamo margini di crescita importanti in tutto. Chiedere di più a questi ragazzi diventa difficile ma dobbiamo imporcelo: dobbiamo maturare il più in fretta possibile”. Detto dei possibili margini di miglioramento, quanto visto fin qui può soddisfare anche un tecnico esigente come De Zerbi: “Sono consapevole di allenare una squadra forte, va dato merito alla società di aver allestito un gruppo che ha grandi qualità. Boateng? Lo abbiamo inseguito consapevoli delle sue doti. Ma devo fare i complimenti a tutti. È un piacere allenare questi ragazzi e tutti stanno facendo la loro parte. Bourabia è a tutti gli effetti un titolare e ha avuto un ottimo impatto anche dalla panchina, Dell’Orco idem, anche se ha giocato solo cinque minuti, altri devono ancora esplodere - penso ai vari Djuricic, Boga, Brignola - e potranno darci tanto in futuro”. Il presente intanto dice che un ostacolo pieno di insidie come il Genoa è stato superato: “Il Genoa all’inizio ha avuto più controllo del gioco ma non molte occasioni. Poi siamo venuti fuori noi. Ci siamo ritrovati sul 5-1 e nella ripresa, contro una squadra che non aveva più niente da perdere, abbiamo commesso qualche disattenzione. Ma nonostante ciò stavolta devo fare i complimenti a tutti”. —

GIACOMO GULLO. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.