Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Osuji: «Non cerco vendette con il Modena La Reggiana è super»

Sulla strada del Modena nel prossimo campionato di serie D ci sarà anche Willy Osuji. Il centrocampista 28enne sfiderà i canarini nella gara più sentita dai tifosi: il derby del Secchia con la Reggio...

Sulla strada del Modena nel prossimo campionato di serie D ci sarà anche Willy Osuji. Il centrocampista 28enne sfiderà i canarini nella gara più sentita dai tifosi: il derby del Secchia con la Reggio Audace. Osuji è infatti uno dei pilastri della nuova Reggiana, ingaggiato subito dalla neonata società per provare a contendere proprio al Modena primato del girone e promozione in C. E vestirà per la prima volta la maglia granata nonostante da quindici anni, cioè da quando arrivò dalla Nigeria ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Sulla strada del Modena nel prossimo campionato di serie D ci sarà anche Willy Osuji. Il centrocampista 28enne sfiderà i canarini nella gara più sentita dai tifosi: il derby del Secchia con la Reggio Audace. Osuji è infatti uno dei pilastri della nuova Reggiana, ingaggiato subito dalla neonata società per provare a contendere proprio al Modena primato del girone e promozione in C. E vestirà per la prima volta la maglia granata nonostante da quindici anni, cioè da quando arrivò dalla Nigeria appena 13enne, la sua casa sia proprio a Chiozza di Scandiano. «Reggio è la mia casa – ha spiegato ieri in conferenza stampa – e indossare questa maglia sarà per me un’enorme responsabilità. Non appena sono stato contattato dalla società, sono stato contento di poter tornare a casa e ho subito dato la mia disponibilità». Quattro stagioni, invece, Osuji le ha disputate a Modena, impiegandone di fatto due per curare i gravi infortuni accusati nella sua esperienza all’ombra della Ghirladina. Poi, dopo essersi curato a Monaco di Baviera nello stesso in centro di riabilitazione in cui si trovava un certo Usain Bolt, un anno fa è ripartito dalla serie D con la Varesina e ora alla Reggio Audace cercherà di mettere i bastoni tra le ruote al suo vecchio club: «A Modena mi sono trovato bene e non lo nego, è stato un passaggio importante della mia carriera anche se condizionato negli ultimi anni dagli infortuni. Non ho nessun motivo per cui dovermi vendicare, quindi vivrò il derby come se fosse una partita qualsiasi. Consapevole che il mio nuovo amore è a tinte granata e di doverlo portare avanti a testa alta». Sulla sua Reggio Audace, Osuji ha le idee chiare: «Abbiamo vinto già due gare di Coppa Italia, la squadra continua a migliorare e non vediamo l’ora di accogliere chi ancora deve arrivare. Siamo un gruppo con ottime individualità». —

M.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI