Squinzi: «Scusami Milan, il mio cuore è per il Sassuolo»

Squinzi applaude il Sassuolo

Il patron: «Vogliamo continuare così, con De Zerbi giochiamo un grande calcio. Sono contento e  voglio battere i rossoneri» 

SASSUOLO “Il mio cuore è più neroverde che rossonero. Milan, mi spiace, ma domani sera vogliamo continuare sulla strada che abbiamo intrapreso”.

Giorgio Squinzi è impegnatissimo, tra la fine del Cersaie (che vede la sua Mapei tra le imprese protagoniste) e molti altri appuntamenti, il patron della multinazionale milanese e del Sassuolo trova il tempo per rispondere ad alcune domande. E, appunto, svela che il suo tifo, da rossonero doc, sta virando sempre più verso il neroverde. Merito anche della squadra di De Zerbi che ha cominciato il campionato in modo straordinario con 13 punti nelle prime sei giornate di campionato.


“Sono molto contento - argomenta Squinzi - siamo partiti davvero molto bene, è sotto gli occhi di tutti”.

E, per il patron, basterebbe già questo. Nei giorni scorsi il Sassuolo è andato proprio al Cersaie in visita e Squinzi ha avuto al suo fianco anche i due figli Marco e Veronica, a suo modo anche questa è una novità e un segnale molto evidente che la famiglia si sta avvicinando sempre più al club neroverde: dopo la moglie Adriana, da tempo al fianco del patron anche nell’impegno calcistico (è vicepresidente del club neroverde), l’interesse si sta allargando appunto anche ai figli e questo per il Sassuolo è naturalmente molto positivo. Squinzi, appunto, però prosegue e va oltre l’ottimo inizio di stagione della squadra di De Zerbi, allenatore che lo ha già conquistato: “Giochiamo un calcio molto bello - spiega l’imprenditore lombardo - e quello che vogliamo fare è semplice, continuare su questa strada a partire appunto dalla partita di domani contro il Milan”.

Il Milan, appunto, il suo primo amore calcistico, la squadra per cui il dottore tifa. Tanto da avere in ufficio i famosi quadretti con i risultati delle vittorie del Sassuolo contro l’Inter, quasi come se la squadra neroverde, in quei casi, subisca una sorta di transfer e quella partita si trasformi, per Squinzi, in un vero e proprio derby. Ma, appunto, anche contro il Milan il Sassuolo ha vinto e domani… “il cuore è più neroverde che rossonero ormai” anche se si capisce che dire questa frase un po’ gli costa. Ma c’è un campionato da giocare ad alti livelli con il Sassuolo e Squinzi si sta innamorando sempre di più della squadra di De Zerbi. Un tecnico che ha contribuito in modo determinante a scegliere e che sta lavorando benissimo in questa prima parte della stagione. Quindi si può e si deve cercare di battere il Milan, sapendo che anche il patron ne sarà contento. Tanto, il quadretto contro l’Inter, quest’anno lo ha già appeso alla parete… —