Detti superman negli 800: Greg Paltrinieri è d'argento

Il carpigiano sii arrende all'amico rivale, ma si qualifica per i Mondiali coreani

Riccione. Terza giornata degli assoluti di nuoto caratterizzata da 2 gare in particolare: la finale thrilling dei 100 metri stile libero con 4 atleti qualificati con l’identico 49”02 e la finale degli 800 con il ricreato dualismo Paltrinieri-Detti.. Questi ultimi entrambi sul podio nell’aperitivo alla sfida del giorno anche con la staffetta 4x200 stile libero. Titolo per il quartetto dell’Esercito con Detti e bronzo per le Fiamme Oro di Paltrinieri, cosa che a Greg capita ogni 22 anni.

Dicevamo degli 800 stile libero: un campo partenti di buon livello, parecchi dei quali di base al centro federale di Ostia.


Un ottimo contorno per la prova dei due anche se la supremazia è rimasta dalla parte del livornese Detti che ha preceduto con 7’43”83 il carpigiano allungando solo nell’ultima vasca.

Anche Greg con 7’45”35 piazza il tempo che lo qualifica ai mondiali coreani e trascinano sul podio anche il compagno di allenamenti Acerenza. Dalla finale giovani che presentava Chiara Fontana alla corsia 4, dopo il 18° tempo del mattino (2’21”56), la formiginese dell’Azzurra 91 con 2’17”92 distrugge il proprio personale. Si avvicina parecchio al tempo limite per gli europei junior che però resta ad un secondo.

Non hanno superato le batterie dei 100 femminili sia Tania Quaglieri (Sea Sub 39a in 59.97) che Martina Mecugni (TNM) 54a in 59”08.

Che dire dei 100 stile libero? Lo show se lo aggiudica il torinese Miressi su Frigo e Condorelli senza pass per Gwangju ma con i numeri per una bella staffetta. —