Volley, la Canovi Sassuolo ha smantellato il sestetto

Addio a tutte le titolari: dopo il ritiro di Crisanti e la cessioni di Squarcini e Obossa, salutano anche Lancellotti e Joly. Confermata solo Mambelli  



A due mesi e mezzo dall’ultima gara stagionale, il 3-0 su Roma del PalaPaganelli, ed a poche settimane dal termine per la presentazione delle domande d’iscrizione al prossimo campionato, ancora non emergono dettagli sui progetti futuri in casa Canovi Coperture Sassuolo. La società neroverde, che ha conquistato nell’ultima stagione la Coppa Italia di Serie A2, non ha ancora battuto colpi sul mercato e, viceversa, ha fatto registrare nelle ultime ore nuovi movimenti in uscita. La capitana Lucia Crisanti da tempo aveva espresso il desiderio di chiudere con la pallavolo giocata al termine della stagione e le sirene della Serie A1 verosimilmente potevano portare all’addio, come poi verificatosi, dei due talenti Federica Squarcini e Josephine Obossa. Ciò che coglie maggiormente di sorpresa, però, sono le due cessioni maturate ufficialmente nelle ultime ore: quella di Elisa Lancellotti e di Jessica Joly. Per quanto riguarda l’esperta palleggiatrice, ad assicurarsene le prestazioni è stata la formazione neopromossa di Macerata, che ha conquistato il girone C del campionato di Serie B1 proprio davanti a Montale. La schiacciatrice classe 2000, invece, vestirà la divisa di un’altra neopromossa ovvero quella Talmassons condotta nella seconda serie nazionale dal tecnico modenese Ettore Guidetti. Sono così cinque al momento le atlete che componevano il sestetto sassolese ad aver salutato il club che, stando a quanto trapelato in questi giorni, potrebbe svelare qualcosa in più sui programmi futuri a partire dalla prossima settimana. Di certo la squadra sarà molto diversa da quella che per larghi tratti dell’ultimo campionato ha saputo recitare un ruolo di primo piano nel torneo. Il presidente Borruto ed il tecnico Barbolini sarebbero al lavoro per trovare i profili adatti ad allestire un roster che dovrebbe essere ancora molto giovane e guidato da Benedetta Mambelli. La talentuosa schiacciatrice mantovana, infortunatasi al ginocchio sinistro nell’esordio in campionato con Cutrofiano e mai più scesa in campo, in attesa di news ufficiali sarebbe stata riconfermata dalla società che già aveva puntato su di lei la scorsa estate come punto di riferimento nel reparto di schiacciatori di posto quattro. Al tempo stesso, per quanto riguarda il settore giovanile invece, la capitana della formazione Under 18 Beatrice Gardini, già nel giro delle nazionali giovanili, potrebbe entrare a far parte del roster del Club Italia. —