Magnanelli: «Abbiamo voglia di spaccare il mondo...»

Il capitano del Sassuolo parla di Squinzi e degli obiettivi dei neroverdi

SASSUOLO: «È ovvio che in questo momento vorremmo spaccare il mondo per dedicare più cose possibile a Squinzi. Ma la realtà è un’altra: bisogna cercare di fare punti il prima possibile per poi ambire a qualcos’altro». Il capitano neroverde Francesco Magnanelli ha parlato ai microfoni del programma tv Nero&Verde: «Il campionato è delicato, difficile, lo sapeva anche il patron: siamo partiti da lontano, siamo arrivati già in alto e nel tempo, chissà, possiamo ambire a qualcosa di più. Vogliamo sognare e pensare in grande come faceva Squinzi. Il patron era un grande - prosegue Magnanelli - molto diverso da tutti gli altri, lui si interessava alla squadra con le sue domande. Per lui noi eravamo qualcosa di più di una semplice squadra di calcio, quasi dei figli. E lui non ci ha mai fatto mancare niente. Ora dobbiamo raccogliere e far fruttare la sua eredità. Ci ha lasciato tantissimo, idee, linee guida, pensieri, modi di fare che noi dovremo cercare di esaltare al massimo».

Magnanelli non sarà protagonista solo in campo. Infatti il 5 novembre sarà protagonista di un appuntamento nell’ambito del “Salotto Parlante Autunno 2019” al Salotto Regina in viale XX Settembre a Sassuolo. Una serata dedicata al capitano e bandiera neroverde intitolata “.... e alla fine ho fatto il Calciatore”.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi