Il Carpi festeggia 110 anni: le vecchie glorie convocate

Domenica, nell’intervallo del match col Fano, tra i tanti ex a sfilare al “Cabassi” Gallina, Vernizzi, Dotti, Bagni, Pivotto, Pulga, Teocoli, Sarnelli, Pilia e Castori

CARPI. E’ cominciato il conto alla rovescia per il compleanno del Carpi. Il club biancorosso, domenica, è infatti pronto a festeggiare i 110 anni di storia. La società ha scelto la gara con il Fano, inizio alle 17,30, come palcoscenico per questo importante appuntamento. Si è deciso per il 20 di ottobre, il giorno dopo di quella che potrebbe essere la data di fondazione del Carpi. Non esistono, infatti, riscontri netti e precisi che riguardano la data di nascita della società. Di certo c’è l’anno: il 1909, più di un secolo fa.

OSPITI BIANCOROSSI


Da un po’ di tempo a questa parte, il club di via Marx si sta adoperando per organizzare il pomeriggio di domenica. L’appuntamento è per l’intervallo della partita contro il Fano quando sul prato del Cabassi sfileranno diversi ex biancorossi. Non potranno salire sulla “passerella” quei calciatori che hanno portato il Carpi sino in serie A, molti di questi infatti sono ancora impegnati nel mondo del pallone. A rappresentare gli “Immortali” ci sarà però mister Fabrizio Castori. Poi, andando a ritroso nel tempo, Francesco Bastia, Umberto Sarnelli e pure Simone Teocoli che tutt’ora è il terzo biancorosso con più presenze a referto. Quindi Oriano Boschin, Ivo Pulga e Matteo Pivotto. Senza dimenticare Armando Aguzzoli, Claudio Nannini e Raffaello Papone. Con loro anche Salvatore Bagni di certo uno degli ex più conosciuti nel panorama nazionale. Folta anche alla delegazione della squadra che nel ’73-74 conquistò la promozione con l’indimenticato Iacovone nel ruolo di trascinatore: Loris Belluzzi, Luciano Gallina, Lamberto Grazioli e Aurelio Dotti (secondo di sempre per presenze). Della “comitiva” i due goleador più prolifici della storia carpigiana: Giorgio Vernizzi e Gianfranco Poletto. Entrambi a quota 78 reti.

MAGLIETTE E DIStINTI

A breve, inoltre, il Carpi presenterà la maglia celebrativa che per l’occasione indosseranno i calciatori. La divisa sarà ispirata a quella della Jucunditas, società antenata dell’Ac Carpi e dell’odierno Carpi Fc. Probabile, in attesa delle ufficialità, che il look sarà improntato su di una banda orizzontale rossa che accompagnerà il bianco tinta unita. Nella zona della Fanzone, sotto la curva Bertesi-Siligardi, sarà invece disponibile una polo dedicata alla ricorrenza. Per l’occasione aperti i Distinti ad un prezzo promozionale (10 euro). Nello stesso settore anche i ragazzi delle scuole cittadine e del vivaio.

bomber vANO AI BOX

La squadra biancorossa, nel frattempo, si è rimessa al lavoro. Nella giornata di ieri si è regolarmente allenato Saric che era uscito malconcio dalla gara di Gubbio. Assenti Boccaccini, non dovrebbe essere nulla di grave, e bomber Vano. L’attaccante romano è rimasto ai box a causa di un problema alla caviglia, la sua condizione al momento non sembra preoccupare più di tanto lo staff del Carpi. —