Franzini: «Il Carpi? La squadra più forte di tutto il girone»

Il tecnico del Piacenza: «Non prendono gol su azione, hanno fisicità e dinamismo a centrocampo, qualità in attacco» 

CARPI. Arnaldo Franzini: dal campo alla panchina, ma sempre temibile avversario del Carpi. L’attuale allenatore del Piacenza, infatti, in passato si è spesso scontrato con i biancorossi. Lo ha fatto con le maglie di Brescello e Sassuolo e proprio in un derby è pure andato a segno su calcio di rigore. Altri campionati, altri tempi. Ora la musica è cambiata, ma non sono cambiati gli obiettivi: il Carpi vuole battere Franzini e viceversa. Il tecnico dei piacentini ha già avuto modo, nella giornata di ieri, di presentare l’appuntamento del Cabassi (domani, inizio ore 15). Nella conferenza pre-gara, quella che non andrà in scena a Carpi, sono piovuti complimenti per la formazione guidata dal collega Riolfo. La stessa che è stata catalogata come la migliore del girone o per usare le parole di Franzini come «la più completa». I motivi di questa etichetta sono presto detti: «Sono riusciti a registrare la difesa, praticamente non subiscono più gol su azione. In più hanno grande fisicità e dinamismo a centrocampo, senza dimenticare la qualità del reparto offensivo. Per questo parlo della formazione più completa dell’intero gruppo B». Detto questo, il tecnico avverte i suoi: «Una volta assodato quello che è il valore del Carpi, la mia squadra non deve pensarci più di tanto. Molto meglio rimanere concentrati su noi stessi». Magari ripetendo la prestazione dell’andata: «La migliore del nostro campionato, non ci sono dubbi. E’ passato un girone intero, ma domani il nostro spirito dovrà essere lo stesso di quella sera al Garilli. Se scenderemo in campo decisi a fare una prestazione di spessore di conseguenza arriverà anche il risultato». Si torna quindi al Carpi e alla vittoria ottenuta dai biancorossi nel derby con la Reggiana: «Credo - dice Franzini - che si sia visto un grande Carpi». Per chiudere l’importanza della gara con i biancorossi chiamati a tenere la scia di Vicenza e Reggiana, mentre il Piacenza è invischiato in zona playoff: «Non penso sia un bivio, allo stesso tempo più si va avanti con il campionato e più i punti diventano pesanti». Parola di Franzini, vecchio-nuovo avversario del Carpi. —