Cesati: «Matteassi? Sono convinto di aver fatto una bella scelta e avrà piena autonomia»

«Quando si è liberato dal Piacenza non ho avuto dubbi e gli ho proposto di venire da noi: ha firmato per due stagioni» . Mercato: dopo Pergreffi può arrivare Della Latta

La presentazione ufficiale del nuovo direttore sportivo Luca Matteassi diventa in pratica la prima mossa del Modena per la prossima stagione. Una scelta, quella dell’ex diesse del Piacenza, che il digi Roberto Cesati spiega così: “Innanzitutto, la non conferma di Salvatori, che aveva il contratto di un anno, è avvenuta di comune accordo con lui e ci siamo lasciati da amici. Su Matteassi avevo referenze molto positive da parte di persone che stimo, poi l’ ho conosciuto durante le sessioni di mercato e mi ha fatto un’ottima impressione anche dal punto di vista umano. Professionalmente ha fatto bene nei suoi primi tre anni a Piacenza e, quando si è liberato, non abbiamo avuto dubbi a ingaggiarlo. Sono davvero contento di questa scelta, che diversi addetti ai lavori hanno elogiato. Matteassi è tra i diesse emergenti. Il suo contratto è biennale, a conferma che per noi è anche un investimento nel tempo”. Ieri si è tornati anche sul tema playoff, visto che alla fine solo altri cinque club hanno rifiutato, come il Modena, di farli. Una decisione sorprendente, anche per Cesati: “Visto il Consiglio di maggio e gli orientamenti di tante società verso il rifiuto, sono stupito che quasi tutte abbiano poi invece aderito ai play off. Anche quelle che hanno problemi economici o societari. Anche se diversi amici che sono in alcuni di questi club mi stanno dicendo che abbiamo fatto benissimo a chiamarci fuori. Tra l’altro, a tutt'oggi persiste l’assenza di normative e più passa il tempo sono contento di essere… una mosca bianca e avere detto di no”. Quale squadra, di quale caratura sarà il nuovo Modena, e con quale obiettivo preciso? Ancora Cesati: “Anche il prossimo anno il nostro slogan sarà: ’mai gettare i soldi dalla finestra’. L’obiettivo, lo ribadisco, sarà però un grande miglioramento rispetto alla stagione che per noi è ormai in archivio. Non diremo mai che è la vittoria del campionato, non saremo il Monza o il Bari della situazione, ma vogliamo arrivare almeno tra il secondo e il quarto posto. Ogni altro piazzamento sarebbe deludente. Ovviamente tutti i nostri giocatori sono cedibili se arriva l'offerta che non si può rifiutare, ma in linea di massima sappiamo di avere già una buona ossatura, anche se da potenziare in ogni reparto. Contiamo di completarla prima dell’inizio del mercato del primo settembre. Stiamo già lavorando, ma non dimenticate che la stagione in corso termina solo a fine agosto”. Quale autonomia avrà Matteassi? “Piena autonomia, perché sono convinto di avere fatto un’ottima scelta. Poi, è chiaro che in un club è necessario un lavoro di equipe”

Dopo il difensore Antonio Pergreffi, dal Piacenza potrebbe seguire Matteassi al Modena anche il centrocampista Simone Della Latta, che ha rescisso col club biancorosso. Ma la concorrenza per il 27enne è nutrita:  lo vogliono Reggiana, Bari e Padova.—