Playoff: Carpi, giovedì sfida secca con l’Alessandria

Mister Riolfo: «Squadra esperta da prendere con le molle» Nei grigi gli ex Arrighini ed Eusepi oltre al carpigiano Casarini

CARPI Sarà l’Alessandria l’avversaria del Carpi nel turno playoff del 9 luglio al Cabassi. Così ha sentenziato ieri il sorteggio che ha innescato il vero countdown in vista dell’esordio dei biancorossi. Non ha perso tempo mister Giancarlo Riolfo, che appena saputo dell’abbinamento si è precipitato presso la sede della società per una full immersion nelle partite dei grigi piemontesi: «Erano cinque potenziali avversarie di valore – ha detto il tecnico biancorosso – ci è capitata l’Alessandria che cercheremo di affrontare con rispetto ed umiltà ma con la consapevolezza della nostra forza». L’appuntamento è per giovedì alle ore 20.30, ma la gara sarà a porte chiuse e visibile in diretta in esclusiva su Elevensports.

“CONTA SOLO IL PRESENTE”


Per mister Riolfo visionare l’Alessandria non è stato neppure un lavoraccio visto che Angelo Gregucci (ex tecnico del Sassuolo) è subentrato sulla panchina a gennaio e ha guidato i grigi piemontesi per sole sei partite. Ce ne sarebbe una settima, ma contro la Pro Patria nel primo turno playoff è arrivata la vittoria a tavolino per rinuncia. «E’ una squadra esperta – continua Riolfo – costruita per far molto bene ma che non è riuscita a trovare la continuità in campionato. Ma il passato ora non conta, conta solo il presente». Tra i giocatori, un occhio di riguardo per i due ex, Umberto Eusepi e Andrea Arrighini, e per il carpigiano Federico Casarini. Insieme ai compagni arriveranno al Cabassi con un rodaggio di 90 minuti in più, particolare che non sembra preoccupare il mister biancorosso: «Ci sono vantaggi e svantaggi, ma partiamo tutti alla pari. Giocare una partita in più ti può dare un po’ di ritmo oppure affaticarti. Se sei con la mentalità giusta e la volontà di fare bene si supera tutto».

IL CAMMINO DEI GRIGI

La squadra di Gregucci, subentrato a Cristiano Scazzola, accede alla fase nazionale dopo aver vinto a tavolino contro la rinunciataria Pro Patria e superato il Siena (3-2) con qualche affanno grazie (anche) alle reti di Arrighini e Eusepi. Quinta in campionato dopo la penalizzazione del Siena, l’Alessandria si è piazzata alle spalle di Monza, Carrarese, Renate e Pontedera. Nella stagione regolare ha conquistato 40 punti in 27 partite, realizzando 34 reti e subendone 30. Con 10 gol, Eusepi è il miglior marcatore, seguito da Riccardo Chiarello (7) e da Arrighini (6). Gregucci, tornato alla guida dei grigi dopo la stagione 2015-16, alterna 3-4-1-2 e 3-4-2-1. Per l’Alessandria, che torna al Cabassi dopo 22 anni, è la quinta partecipazione consecutiva ai playoff di Lega Pro. —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi