Modena, Pergreffi: «La lunga inattività ora si fa sentire, ma c’è entusiasmo»

L’ex difensore del Piacenza: «Uno spettacolo allenarsi al Braglia. Sono qui per costruire qualcosa di importante»



MODENA. Nonostante il giocatore risultato positivo al Covid-19, già in isolamento precauzionale e costantemente monitorato dallo staff medico gialloblù, ieri il Modena ha proseguito regolarmente gli allenamenti con una doppia seduta a porte chiuse allo Stadio Braglia. Oggi la squadra svolgerà lavoro pomeridiano, mentre domani, dopo aver effettuato i tamponi in mattinata, è previsto un allenamento verso l’ora di pranzo e un altro nel tardo pomeriggio. A disposizione di mister Mignani vi è anche il difensore Antonio Pergreffi, primo colpo di mercato messo a segno dal ds Luca Matteassi oltre un mese fa. Il classe ‘88, reduce da quattro stagioni consecutive a Piacenza in cui ha collezionato oltre 140 presenze, rappresenta un rinforzo di assoluta esperienza per un reparto arretrato che può già contare su due centrali di livello come Andrea Ingegneri e Giovanni Zaro. L’ex capitano biancorosso, in un’intervista pubblicata sui canali social del Modena, ha commentato con entusiasmo il ritorno in campo dopo diversi mesi di inattività: «E’ stato veramente emozionante, lavoreremo al massimo per riprendere il ritmo giusto in vista del prossimo campionato. La fatica si è fatta sentire, ma siamo ancora all’inizio e sono sicuro che miglioreremo giorno dopo giorno». Prima volta da giocatore gialloblù al Braglia per il difensore bergamasco: «Uno spettacolo, è un piacere allenarsi e giocare su questo campo. Anche la città che ho visitato per cercare casa mi ha fatto un’ottima impressione, non vedo l’ora di vivere qua insieme alla mia famiglia». Si sono spesso incontrati da avversari, ma ora Antonio Pergreffi e Michele Mignani hanno un obiettivo comune: «Ho già parlato con lui e siamo contenti di poter lavorare insieme. C’è tanta voglia di fare qualcosa di positivo e importante per questi colori, intraprendendo un cammino che porti il Modena il più in alto possibile». Tamponi frequenti e un protocollo sanitario da seguire con estrema rigidità, è un calcio completamente diverso rispetto all’ultima partita ufficiale disputata dai canarini a fine febbraio: «E’ cambiato tutto, ma quando sei in campo questi aspetti passano in secondo piano e per fortuna la voglia di divertirsi e dare il massimo prende il sopravvento». Sul rapporto con i tifosi, che lo ricordano molto bene a causa della doppietta decisiva realizzata ormai un anno fa in Piacenza-Modena 2-1, Pergreffi afferma: «Mi ha fatto molto piacere ricevere il loro benvenuto tramite Facebook e Instagram. La nostra speranza è di rivederli presto sugli spalti e che ci siano sviluppi positivi su un tema così importante».


MASCHERINE E OCCHIALI

Entrambi i prodotti sono in vendita presso la sede di Viale Monte Kosica 128, negli orari 9.30-13 e 15-19 dal lunedì al venerdì. 10 euro per le mascherine, 69 euro per gli occhiali ufficiali da sole e da vista realizzati da Effetto Ottico Formigine in Viale Gramsci 11 a Formigine.

ISCRIZIONE IN LEGA PRO

Nessun problema per il Modena, che ha consegnato con ampio anticipo la domanda di ammissione al prossimo campionato di serie C. Non si iscriverà il neopromosso Campodarsego, a forte rischio anche Siena e Sicula Leonzio. Nonostante le difficoltà delle ultime settimane, Arezzo, Catania e Teramo saranno regolarmente ai nastri di partenza della stagione 2020/21. —