Modena, il grande cuore dei tifosi canarini

Consegnati all’Emporio Portobello 3500 euro in generi alimentari raccolti per aiutare i più colpiti dall’emergenza Covid

MODENA Sette bancali di generi alimentari - pasta, biscotti, olio, zucchero, verdure in scatola e altri prodotti a lunga conservazione - per un valore di 3.500 euro, frutto del cuore grande di chi ha aderito alla raccolta fondi promossa durante l’emergenza Covid-19 e proseguita per tutta l’estate.

I tifosi del Modena si sono confermati ancora una volta in prima linea quando si tratta di esserci nel momento del bisogno, con lo stesso spirito che li anima sugli spalti del Braglia e negli stadi di tutt’Italia per sostenere i colori gialloblù.

Solidarietà, i tifosi del Modena donano generi alimentari ai bisognosi

“Ultras in campo e nella vita”, grazie ad iniziative concrete, a partire da quelle già realizzate nella primissima fase emergenziale della pandemia donando mille mascherine protettive a Croce Blu e Vigili del Fuoco di Modena ed aiutando anche la provincia di Bergamo, pesantemente colpita dal Covid. Ieri si è celebrato il terzo atto, ancora una volta con una consegna in prima persona e non semplicemente simbolica: una delegazione dei gruppi Avia Pervia, Qbr e Vecchie Brigate, cuore pulsante della Curva Montagnani, ha infatti scaricato all’emporio sociale Portobello tutto ciò che è stato possibile comprare grazie ai 3.500 euro raccolti dai tanti tifosi che in questi mesi hanno aderito, con una menzione speciale anche per il gruppo Vecchia Guardia 1966 di Modena Volley che subito si era schierata a sostegno dell’iniziativa. Ben sette bancali di generi alimentari acquistati all’ingrosso Altasfera C+C dopo aver ascoltato e seguito le indicazioni dei volontari di Portobello, per poter immediatamente soddisfare le principali necessità delle centinaia di famiglie modenesi assistite dall’emporio sociale.

La donazione, del valore complessivo di 3.500 euro, si aggiunge a quelle di circa 5.000 euro per le iniziative già attuate: 2.700 utilizzati per l’acquisto delle mille mascherine consegnate alla Croce Blu e ai Vigili del Fuoco di Modena, 2.200 per la città di Bergamo aderendo all’iniziativa promossa dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà, che ha permesso anche di finanziare due ulteriori mesi di permanenza della Tac mobile arrivata dall’Olanda all’ospedale Bolognini di Seriate. Questo è il cuore grande del popolo modenese di fede gialloblù. —