Cesati: «Il Modena deve crescere e tre sconfitte sono troppe»

«Con il Perugia alla pari, ma è mancato il guizzo in zona gol. Non possiamo  permetterci di perdere così spesso. Sghedoni ha rincuorato la squadra»

MODENA. C’è grande amarezza in casa Modena per la prima sconfitta interna della stagione rimediata contro il Perugia, ma anche tanta voglia di riscattarsi immediatamente. Il dg Roberto Cesati ha fatto il punto della situazione, commentando così il ko di domenica: “Siamo stati più propositivi rispetto a loro, ma non è bastato per portare a casa un risultato positivo. Abbiamo subito gol su calcio da fermo, l’avversario si è chiuso in difesa cercando di colpire in contropiede e la squadra purtroppo non è riuscita a trovare il guizzo giusto. Sono convinto che i ragazzi abbiano raccolto poco rispetto alla mole di gioco sviluppata. Ce la possiamo giocare con tutti, il Perugia è una corazzata e siamo usciti battuti solo dal punto di vista del risultato ma non della prestazione offerta in campo”. Al Braglia le porte sono rimaste chiuse: “E’ un calcio particolare e mutilato che non mi piace assolutamente. Mi metto nei panni di chi gioca senza pubblico sugli spalti e penso che manchi una componente fondamentale come il tifo che riesce a darti quella carica e tensione in più”. Tornando al campo, l’obiettivo del Modena è rialzare subito la testa: “Dobbiamo ripartire e crescere sotto diversi aspetti. Siamo sulla buona strada, ma la squadra dovrà sicuramente lavorare al massimo durante ogni singolo allenamento. Non possiamo permetterci di perdere così tante partite, le sconfitte rimediate nelle prime otto giornate sono già tre e se vogliamo disputare un campionato di vertice è necessario migliorare da questo punto di vista”. I gialloblù sono attesi da tre impegni ravvicinati con Imolese, Carpi e Mantova: “Mi aspetto che la squadra riesca a mettere in campo determinazione e cattiveria per recuperare i numerosi punti lasciati per strada. Dobbiamo rimboccarci le maniche, affrontando nel miglior modo possibile una squadra ben attrezzata. Noi però dovremo essere più bravi di loro e portare a casa la vittoria, riscattando così il ko contro il Perugia. Servirà dunque il pronto riscatto per poi sfidare al meglio i due derby con Carpi e Mantova. Sono tre partite molto importanti che ci faranno capire il nostro livello, al bel gioco dovremo aggiungere anche la conquista di punti pesanti e per farlo avremo bisogno dell’apporto di tutti compresi i giocatori acciaccati”. Conclusione dedicata al presidente Romano Sghedoni: “Ha fatto i complimenti ai ragazzi per l’impegno e la volontà, cercando di risollevare il morale dei ragazzi in vista delle prossime gare”. —