Il Carpi va sotto, rimonta ma alla fine perde con la Vis Pesaro

Cannavò apre subito il match, Biasci fa doppietta prima dell'intervallo ma i padroni di casa firmano il controsorpasso con D'Eramo e Di Paola

PESARO Passo falso del Carpi di mister Pochesci che getta alle ortiche un risultato positivo, costruito con caparbietà nel corso del primo tempo. I biancorossi perdono 3-2 sul campo della Vis Pesaro e non riescono nel sorpasso al Modena in classifica visto che i tre punti avrebbero permesso a Biasci e compagnia di fare un importante salto in avanti.

Gara subito in salita visto che Cannavò, quando corre il minuto 6, si fa trovare sul secondo palo e di testa batte Rossini. Di testa pareggia però il Carpi con Biasci (38') che inzucca una punizione calibrata in area da Ghion. E sempre il bomber biancorosso completa la rimonta al 44' quando trasforma il rigore concesso per fallo di Pezzi su Maurisi.

Nella ripresa entra D'Eramo che sarà decisivo da lì a pochi minuti. Prima però al Carpi viene annullato un gol di Carletti per fuorigioco e poi il neo entrato sfrutta una sponda di Marchi e segna il 2-2 quando corre il minuto 54'. Di Paola (69') completa la rimonta con una bordata dalla distanza.

Il Carpi potrebbe anche pareggiare ma il tiro di Giovannini (76') sbatte contro il palo.