Castiglia: «Modena, serve una cinquina»

«Vorremmo vincere tutte le partite che ancora mancano alla fine dell’andata. A cominciare dal derby con il Cesena»

Insieme a Fabio Gerli, Enrico Bearzotti e Alberto Spagnoli, è uno dei giocatori più utilizzati da Michele Mignani. Si tratta di Luca Castiglia, schierato sempre titolare nelle prime dodici giornate di campionato in cui il Modena ha ottenuto 20 punti. Il centrocampista classe ‘89 ha fatto il punto della situazione in casa gialloblù, a partire dalla sconfitta casalinga di domenica scorsa contro il Sudtirol: “Abbiamo disputato un grande primo tempo, mettendo sotto la squadra che ad oggi è la prima della classe. Nella seconda frazione di gioco, invece, il gol del pareggio ci ha un po’ destabilizzato e ciò non deve più succedere. Dovevamo essere più concreti e sfruttare le occasioni create”. Nonostante il quarto ko stagionale, il bilancio d’inizio stagione per Castiglia è tutto sommato positivo: “Siamo consapevoli della forza del nostro gruppo e della squadra. Abbiamo affrontato ogni partita nel modo giusto, il sesto posto può suonar male ma è anche vero che la classifica viene stravolta domenica dopo domenica. Questo è un girone tosto e difficile in cui regna sempre l’equilibrio”. Oltre 800 i minuti collezionati e una rete realizzata contro il Ravenna per la mezzala canarina: “Dal punto di vista personale, penso di aver dato una mano come tutti quanti ma si può e si deve sempre fare di più. L’obiettivo futuro è segnare magari qualche gol in più. Sono contento che il mister mi stia dando fiducia, ma siamo tutti protagonisti e ciò che conta è fare il bene del Modena”.

Vietato mollare, cercando l’immediato riscatto nel derby contro il Cesena: “E’ una buona squadra che sta vivendo un momento positivo. Al di là dell’avversario, però, dovremo dare qualcosa in più perchè nessuno ti regala niente e ci aspettiamo una battaglia come sempre. Dopo il derby vinto con il Carpi, vogliamo regalare ai nostri tifosi un’altra gioia in una partita molto sentita da tutto l'ambiente gialloblù”. Cinque le partite in programma prima della fine del 2020: “Cercheremo di vincerle tutte per restare agganciati alle zone alte della classifica. Dovremo migliorare sicuramente i nostri difetti, essere più concreti e pericolosi in zona offensiva. Le partite si decidono curando ogni minimo particolare e concedendo il meno possibile al singolo avversario”. Infine, un messaggio dedicato ai tifosi: “Siamo uniti e lo siamo sempre stati. Spero che continuino a rimanerci vicino, Modena è giustamente una piazza ambiziosa e dobbiamo premere sull’acceleratore fino alla fine senza fare troppi calcoli”. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA