Sassuolo De Zerbi bacchetta i suoi: «Poca voglia di vincere» E Fonseca attacca l’arbitro

Il tecnico del Sassuolo deluso dalla prestazione dei neroverdi  «Nella ripresa è mancata la convinzione, siamo stati disordinati» 

reazioni

valentina spezzani


È rammaricato Roberto De Zerbi dopo il pareggio dell'Olimpico: «Non stiamo giocando bene, non mi è piaciuto il secondo tempo, non solo per il gioco, ma per la troppa poca voglia di andare a vincere la partita, non sono contento. Quello che ho detto sabato in conferenza stampa non l'ho detto per prendere alibi prima della gara o fare pretattica, è vero che abbiamo giocatori forti fuori e altri in campo ma non al massimo della forma, però se mi chiedete se sono contento, no. Pur apprezzando il punto, perché giocavamo contro la Roma, al di là del risultato, è mancata la voglia di andarci a prendere i tre punti, non allo sbaraglio, ma con più convinzione, perché è questo che dobbiamo fare se vogliamo rimanere nelle posizioni alte della classifica. Noi la vittoria dobbiamo cercarla con più forza, perché nella ripresa forse meritavano più loro di vincere di noi. La voglia vuol dire anche prendersi la responsabilità di sbagliare, l'unica pressione dei giocatori qua sono io, ma se vogliono ambire ad altre squadre, bisogna assumersi più responsabilità, quando la partita è bloccata così, bisogna andarsi a cercare lo spazio, la palla, magari sbagliare, ma fare». Berardi è sembrato troppo solo contro Spinazzola: «Nel secondo tempo abbiamo fatto confusione, questo è un altro aspetto che non mi è piaciuto. Dopo l'espulsione, la Roma era schierata allo stesso modo, mancava solo un trequartista a destra che era Pedro, quindi noi dovevamo difendere allo stesso modo, solo che potevamo permetterci un po' più di aggressività. E invece siamo stati disordinati, e non abbiamo fatto quello che dovevamo». La mancanza di Caputo si fa sentire: «Si sono mossi bene sia Djuricic che Raspadori, ma non sono brillanti, così come non lo è Boga. Invece Lopez l'ho tolto nonostante un ottimo primo tempo perché era ammonito e, in una partita un po' contestata dalla Roma, temevo l'espulsione».

Insoddisfatto della direzione di gara Paulo Fonseca: «Sono molto orgoglioso dei ragazzi, abbiamo fatto una buona gara nonostante l'inferiorità numerica, abbiamo avuto occasioni da gol senza concedere opportunità a una grande squadra come il Sassuolo. Per quanto riguarda l'arbitraggio, credo che gli episodi parlino da soli. Non capisco la prima ammonizione di Pedro e la mancata espulsione di Obiang, se l'arbitro non vede, il Var deve intervenire, lo stesso vale per il rigore per il fallo di mano di Ayhan». —