Carpi: altri 15 casi Covid accertati, ora sono 34 nel gruppo squadra

Isolamento dei positivi e sanificazione degli ambienti in corso. Il vice presidente Marcellusi: «Grazie a tifosi, sponsor e settore giovanile» 

Fabio Garagnani

Altri 15 casi di positività al Covid 19 sono stati riscontrati ieri nel Carpi a seguito dei tamponi eseguiti domenica: sommandosi a quelli riscontrati venerdì e sabato portano il numero complessivo a 34, cioè quasi l’intero gruppo squadra. Un’esplosione che dimostra la lungimiranza del rinvio delle ultime gare dell’anno contro Matelica e FeralpiSalò, decisione presa dalla Lega Pro su impulso della società di via Marx e grazie alla segnalazione del cluster da parte dell’Asl di Modena. Attraverso i propri canali ufficiali, il Carpi ha comunicato la «prosecuzione dell’opera di costante sanificazione degli ambienti e la messa in isolamento dei tesserati positivi, procedendo come da protocollo a un nuovo ciclo di tamponi in data 23/12/2020».


Il Vice presidente e socio della società Federico Marcellusi ha dedicato «un abbraccio particolare ai nostri atleti e membri del gruppo squadra colpiti dal Covid 19. Supereremo anche questa, tutti insieme».

Detto che al momento non sono segnalati casi preoccupanti, i giocatori dovranno attendere il ritorno alla negatività prima di riprendere ad allenarsi.

AUGURI DI MARCELLUSI

Marcellusi, che con la sua Vft detiene il 30% delle quote societarie, ha fatto i suoi auguri di Natale al mondo biancorosso, a partire dai tifosi: «Volevo chiudere questa prima parte di stagione facendo i più sinceri auguri ai nostri tifosi i quali, anche se forzatamente tenuti lontani dalla squadra in occasione delle partite, non ci hanno mai fatto mancare il loro supporto».

Poi alla società «nuova, giovane, che ha dovuto immediatamente scontrarsi con difficoltà importanti: l’unione fra noi soci e l’armonia che si è venuta a creare ci ha permesso di affrontare tutto con massimo impegno ma anche quella necessaria dose di positività, fondamentale per la gestione delle criticità».

SPONSOR, PARTNER E SETTORE GIOVANILE

Gli auguri del vicepresidente hanno infine toccato sponsor, «imprenditori e commercianti che, nonostante il periodo storico caratterizzato da una generale incertezza economica, hanno deciso di continuare a credere nel Carpi Fc 1909 anche in questa nuova parentesi storica» e settore giovanile, «Carpi ha un vero vivaio ed un prezioso bacino dal quale la prima squadra potrà attingere anche nelle prossime stagioni, grazie al lavoro alacre, professionale e continuo di professionisti di innegabile qualità».

Ringraziamenti particolari poi sono andati all’Istituto Fermi di Carpi, la Scuola calcio di Limidi e la Società Sporting Chiozza. —