Sassuolo vuole subito il riscatto, ma attenzione all’ex Scamacca

Molte voci di mercato sul 21enne attaccante in prestito ai grifoni: il club neroverde deve decidere se cederlo o riportarlo alla base a giugno 

Il Sassuolo non ha tempo di metabolizzare la sconfitta contro l’Atalanta, perché già domani torna in campo al Mapei Stadium contro il Genoa rigenerato da Ballardini. Nella squadra rossoblù militano due ex neroverdi, il difensore centrale Edoardo Goldaniga e il centravanti Gianluca Scamacca, quest’ultimo passato alla società genovese in prestito secco. E proprio Scamacca è uno degli uomini copertina del massimo campionato: il 21enne centravanti della nazionale Under 21, infatti, è finito nel mirino di alcune società in chiave mercato, Milan in testa, e il Sassuolo sta meditando se lasciare partire l’ex Roma e Psv o se tenerlo in prestito sotto la lanterna e riportarlo alla base per la prossima stagione. Scamacca è abituato a essere sotto i riflettori: il suo passaggio, appena sedicenne, dalla Roma al Psv Eindhoven fu particolarmente chiacchierato (il giovane attaccante prese la decisione di non firmare il primo contratto da professionista con la squadra della capitale ma di partire, a zero, per tentare l’avventura in Olanda) e proprio nel Paese dei tulipani giocò con la seconda squadra del Psv e tornò poi, dopo il passaggio al Sassuolo, al Pec Zwolle. In mezzo la vittoria al Torneo di Viareggio con la Primavera del Sassuolo e l’esordio in serie A. Poi la B, a Cremona prima e ad Ascoli poi dopo la nuova parentesi olandese, e l’approdo al Genoa grazie al buon campionato all’Ascoli (con 9 reti in 33 presenze tra i cadetti). Nel frattempo la trafila in tutte le nazionali giovanili azzurre, segnando per altro in tutte le categorie: Under 15, Under 16, Under 17, Under 18, Under 19 e Under 20, prima dell’Under 21 in cui il centravanti milita tuttora e in cui ha segnato sette reti in dodici gare. Il Sassuolo non ha fretta di riportarlo in neroverde, nonostante l’assenza di Caputo per infortunio per diverse settimane abbia fatto pensare a questa ipotesi, ma non ha nemmeno fretta di cederlo (in estate fu respinta una proposta molto importante dello Sporting Braga, che aveva offerto un prestito con diritto di riscatto vicino al 30 milioni di euro). Domani il primo incrocio tra il Sassuolo e il suo giovane centravanti, che finora non aveva mai affrontato da avversario la squadra neroverde. Finora Scamacca ha collezionato 12 gettoni col Genoa, non sempre da titolare, mettendo a segno due reti e disputando diverse gare sopra la sufficienza. Domani, chissà, potrebbe provare a convincere il Sassuolo a riportarlo subito in neroverde. Intanto ieri lavoro leggero per i neroverdi che hanno giocato a Bergamo, mentre per gli altri allenamento più sostenuto. Contro il Genoa rientra Djuricic, tenuto in tribuna per motivi disciplinari nella trasferta contro i bergamaschi. —