Contenuto riservato agli abbonati

Il Carpi cede Carletti all’Arezzo. Biasci è vicinissimo al Perugia

Il club del presidente Mantovani rivoluziona il reparto offensivo Accordo raggiunto con Mastour, nel mirino Barbuti e Marchi. Asta per Giovannini

Enrico Ronchetti

E’arrivata la prima ufficialità di mercato in casa Carpi: Cristian Carletti è stato ceduto all’Arezzo con la formula del prestito con diritto di riscatto.


La rivoluzione nell’attacco biancorosso si completerà con l’annunciato passaggio di Tommaso Biasci al Perugia: manca l’ufficialità ma è solo questione di tempo perchè il giocatore – che ieri si è allenato regolarmente agli ordini di Pochesci senza però disputare la partitella a scopo precauzionale – ha già l’accordo con il Perugia, ma manca ancora quello tra il club umbro e il Carpi, che vuole monetizzare al massimo la cessione del suo bomber.

Dopo di che il ds Mussi si fionderà sul mercato in entrata, con Hachim Mastour ormai ad un passo (c’è l’accordo con il giocatore nativo di Reggio Emilia e la Reggina titolare del suo cartellino per il prestito).

La trattativa che porta al centravanti del Fano Riccardo Barbuti si è invece arricchita della concorrenza della Pistoiese dell’ex Giancarlo Riolfo, data in sorpasso sul Carpi.

Ecco perché la società di via Abetone resta attenta anche sull’esperto Mattia Marchi della Reggiana, mentre per la fascia sinistra restano valide le candidature del ‘99 Lorenzo Valeau della Roma (ora in prestito alla Casertana con cui è sceso in campo 6 volte) e Allan Jean Lambert Evans, classe ‘98 del Crotone che l’ha parcheggiato in prestito al Catanzaro (squadra da cui il Carpi ha già prelevato Bayeye) dove ha raccolto solo 6 presenze.

Infine su Giovannini - dopo Spal, Sampdoria, Juventus e Bari - ci sarebbe anche la Lazio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA