Micah Christenson «Capitol Hill? Meglio essere lontani da casa in questo momento»

«Non è sicuramente un momento bello per il nostro Paese, in questo momento dobbiamo condividere amore e pace»

Modena. Micah Christenson, regista della Leo Shoes, commenta i fatti che hanno sconvolto il mondo nelle ultime ore: l'assalto a Capitol Hill. Immagini e video che hanno fatto rapidamente il giro del mondo, con un numero elevatissimo di sostenitori di Trump che hanno fatto invasione all'interno della sede governativa degli Stati Uniti e hanno occupato il palazzo, un'invasione antidemocratica che ha portato alla morte di 4 persone e all'arresto di più di 50 manifestanti.

«Stare lontano dall'America in questo momento è forse stato anche meglio. Non è sicuramente stato un momento bello per il nostro paese, non siamo orgogliosi delle immagini che sono arrivate da Capitol Hill. La verità che è che ci sono sempre persone meno intelligenti di altre, e queste persone sono sparse per tutto il mondo. Dobbiamo però resistere, sopravvivere a questo momento complicato; pensando al lato positivo e cercando di condividere amore e pace».


Un'amichevole in famiglia per tenere alta la concentrazione in vista del ritorno in campo, dopo quasi venti giorni, contro Piacenza martedì pomeriggio; ma, soprattutto, una simulazione di gara perché Modena Volley, in questo pazzo gennaio, sarà in campo ogni tre giorni e si giocherà gran parte della propria stagione.

«Stare fermi senza giocare in campionato è sempre un po' difficile. L'amichevole giocata al Pala Panini tra di noi, però, anche se non ci ha portato la stessa energia e spinta dei match ufficiali, ci ha aiutato a simulare una gara vera, quindi ricca di adrenalina e voglia di portare a casa il risultato. Siamo dentro ad un gennaio che, sicuramente, sarà molto pesante, perché è ricco di partite e alcune saranno veramente complicate».

L'obiettivo è quello di arrivare prontissimi alla sfida del 27 gennaio quando, al Pala Panini, arriverà Monza per i quarti di finale di Coppa Italia.

«Contro Monza non siamo mai riusciti a dimostrare il nostro reale livello di pallavolo, infatti abbiamo perso entrambe le sfide giocate contro di loro in Superlega. Ma la terza volta non succederà: vogliamo arrivare a questo appuntamento carichi e determinati perché vogliamo dimostrate chi siamo. Dovremo essere bravi a rimanere concentrati sia nei momenti belli e sia nei momenti brutti della gara. Se guardiamo a tutte le sfide che ci aspettano in questo gennaio, affronteremo tante big e una vittoria di spessore ci manca in questa stagione. Ma abbiamo lasciato tanti punti per strada. Noi vogliamo conquistare più punti possibili in questo gennaio, abbiamo le possibilità tecniche e mentali per farlo e risalire in classifica». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA