Canarini, attenzione alla Virtus Verona squadra insidiosa e regina dei pareggi

E’ iniziato nel miglior modo possibile il 2021 del Modena. A Legnago i canarini hanno ottenuto la quinta vittoria consecutiva, tre punti pesanti che hanno regalato alla formazione di Michele Mignani la vetta solitaria del girone B. In casa gialloblù, però, è vietato abbassare la guardia e il mirino è già puntato sul prossimo match, l’ultimo del girone d’andata. Il Modena, infatti, affronterà la Virtus Verona di Gigi Fresco, squadra temibile capace di ottenere il maggior numero di pareggi (ben undici sulle diciotto gare finora disputate) e di perdere solamente tre partite contro Sambenedettese, Padova e Ravenna. Per i gialloblù sarà quindi un altro esame importante da non fallire per mantenere il primo posto, conquistare il titolo d’inverno e proseguire la striscia positiva intrapresa a fine novembre 2020. Le dirette inseguitrici Padova, Sudtirol e Perugia concluderanno il girone d’andata sfidando rispettivamente Sambenedettese, Vis Pesaro e Feralpisalò. Sulla carta i biancoscudati di Mandorlini, che devono recuperare il match non giocato contro il Carpi, hanno sicuramente l’impegno più difficile: la Samb dell’ex gialloblù Zironelli è in forma e vuole continuare a sognare. Il Modena andrà invece alla ricerca di ulteriori conferme, sfruttando i soliti punti di forza a partire dalla difesa ma cercando di migliorare il dato riguardante i gol realizzati.

DAL CAMPO


Il Modena ha ripreso ieri pomeriggio gli allenamenti allo Zelocchi. Torna a disposizione Zaro, out lo squalificato Castiglia. Prezioso si candida dunque per una maglia da titolare, ma non è da escludere che arrivi il debutto dal primo minuto di Corradi. Da valutare le condizioni di Varutti e soprattutto Gerli, in campo a Legnago nonostante un piccolo problema fisico.

GHIRELLI PRESIDENTE

L’assemblea elettiva che si è svolta ieri a Roma ha confermato Francesco Ghirelli alla presidenza della Lega Pro per i prossimi quattro anni. 49 i voti a suo favore, mentre l’avversario Andrea Borghini ha raccolto solo 3 preferenze. Sostenibilità economica e riforma dei campionati gli obiettivi dichiarati da Ghirelli. —

F.S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA