Modena, ingaggiato De Santis Milesi passa alla Carrarese

Il terzino, 24 anni, arriva in prestito dalla Virtus Entella e ha scelto il numero 15 È fatta per il ritorno di Davide Luppi, ma Matteassi deve sistemare Costantino

Federico Sabattini

Quella di ieri è stata una giornata molto intensa e importante per il mercato invernale del Modena, sia in entrata che in uscita. La società canarina ha infatti annunciato la cessione in prestito secco di Luca Milesi (‘93) alla Carrarese e con la stessa formula l’arrivo in gialloblù del difensore Ivan De Santis (‘97). Si tratta di due movimenti che riguardano il reparto difensivo, autentico punto di forza e certezza del Modena in vetta alla classifica del girone B. Milesi, che nella prima parte di stagione ha collezionato solamente 8 presenze di cui due da titolare, ha chiesto di essere ceduto per trovare maggior spazio e minutaggio, richiesta che il ds Luca Matteassi ha deciso di accontentare grazie al forte interessamento diventato poi reale della Carrarese.


Al posto del difensore bergamasco approdato dunque nel girone A di serie C, il Modena ha accolto Ivan De Santis dalla Virtus Entella. Nato a Conversano in provincia di Bari e cresciuto nel settore giovanile del Milan, il classe ‘97 ha già vissuto diverse esperienze in serie C con le maglie di Catania, Paganese, Cesena e Entella, senza dimenticare le 25 presenze collezionate ad Ascoli in B. De Santis è un difensore duttile, può giocare in mezzo ma all'occorrenza ricoprire anche il ruolo di terzino destro o sinistro. Le sue caratteristiche potrebbero dunque rivelarsi particolarmente utili per mister Mignani, che lo avrà già a disposizione per il match di domenica pomeriggio al Braglia contro la Virtus Verona.

Capitolo Davide Luppi. A meno di clamorosi colpi di scena o eventuali inserimenti di altre formazioni che nel mercato non sono mai da escludere, il classe ‘90 ora al Legnago diventerà presto un nuovo giocatore del Modena. La trattativa per riportare il “Pirata” in gialloblù sembra sia in fase molto avanzata e il club di Viale Monte Kosica appare fiducioso nel poter concludere positivamente la situazione riguardante l’attaccante ex Cittadella e Hellas Verona. Servirà però ancora un po’ di pazienza, in quanto la formazione veneta non ha ancora trovato un sostituto all’altezza.

Inizialmente si era parlato di uno scambio alla pari con Rocco Costantino (‘90), ipotesi che al momento non decolla e che costringe il Legnago a cercare altrove. L’ex Bari e Triestina potrebbe dunque restare a Modena per giocarsi le proprie carte oppure attendere la chiamata di una squadra in grado di garantirgli quello spazio e minutaggio non trovato in terra emiliana. Il mercato è ancora lungo e si concluderà il prossimo 1 febbraio, il Modena resta vigile e attende il momento giusto per effettuare ulteriori operazioni. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA