Modena Leo Shoes, inizia lo sprint finale a Verona contro la Nbv di Stoytchev

Il tecnico bulgaro è il grande ex: «Dovremo tenere d’occhio la distribuzione di un palleggiatore come Christenson»

MODENA. Si rituffa nella Superlega Modena Volley dopo la sconfitta in semifinale di Coppa Italia contro la Lube Civitanova. Questa sera alle ore 19.30 (in diretta su Eleven Sport) la truppa canarina affronterà Verona nella penultima giornata di Superlega, prima dello scoccare dei playoff scudetto. Una partita importante perché deve rimettere la Leo Shoes con la testa dentro il campionato perché c'è da difendere un settimo posto, come sottolinea Andrea Giani, dagli attacchi di Milano.

La griglia dei playoff scudetto sarà tutta da verificare perché sono ancora tanti gli intrecci possibili, ma Modena ha avuto la prova contro Monza, nei quarti di Coppa Italia, e poi contro Civitanova, che giocando bene può battere o mettere in difficoltà qualunque squadra. Senza dimenticare che, la prossima settimana, la Leo Shoes sarà in campo per affrontare il ritorno del girone di Champions League, con la qualificazione alla fase successiva ad un passo.


Aritmeticamente nulla è ancora escluso, nemmeno un sesto posto in extremis, ma per centrarlo servirebbero sei punti tra oggi e il match casalingo con Cisterna e che Piacenza uscisse sconfitta sia dal match di oggi con Monza che da quello casalingo con Milano.

Verona è una squadra imprevedibile che alterna grandi giornate a pessime prestazioni, ma Modena deve come sempre partire da se stessa. Modena può e deve ripartire dalla convincente prestazione contro la Lube, perché questo finale di stagione può riservare grandi sorprese.

Non ci saranno ex sul terreno di gioco, anche se Stoytchev rimane uno degli ex più controversi della storia recente di Modena Volley.

I precedenti tra le due squadre sono 36 che vedono il dominio canarino: 29 successi per Modena Volley contro le 7 vittorie di Verona.

Arbitreranno la sfida Brancati e Venturi, con terzo arbitro Pernpruner. Il videocheck sarà gestito da Gioia con il segnapunti Rizzardo.

PARLA radostin

In casa Verona ha presentato la sfida il super ex, Radostin Stoytchev: «Quest'ultimo periodo non è stato facile per noi, soprattutto a causa degli infortuni che ci hanno colpito e il conseguente calo nel ritmo di lavoro in allenamento. Negli ultimi giorni la situazione è migliorata e abbiamo cercato di preparare al meglio una partita che sappiamo sarà molto dura contro un avversario di spessore. La cosa più importante sarà saper soffrire in campo, avere tanta pazienza e batterci su ogni pallone, per poter portare a casa i punti. Dovremo tenere particolarmente d'occhio la distribuzione di un grande palleggiatore come Christenson, la varietà dei colpi di Petric e Stankovic, e cercare in ogni modo di sorprendere Grebennikov nelle retrovie».

SESTETTI

Ci potrebbe essere qualche novità in casa gialloblù per quanto riguarda il sestetto, con Giani che potrebbe lanciare dall'inizio Tommaso Rinaldi, evocato a gran voce da tutti i tifosi gialloblù. C'è tempo per provare e sperimentare qualche soluzione nuova in questo finale di stagione, ed ecco che potrebbe essere arrivato il momento di Rinaldi.

Questo il probabile sestetto canarino: Christenson-Vettori, Lavia-Rinaldi, Mazzone-Stankovic con libero Grebennikov.

Verona invece dovrebbe rispondere con Spirito-Jensen al palleggio, Jaeschke-Kaziyski in posto 4, Caneschi e Aguenier al centro con libero Bonami. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA