Il Carpi subisce un poker dal Fano

I biancorossi sottto di tre gol già nel primo tempo, doppietta di Barbuti obiettivo mancato del mercato biancorosso

AJ FANO    4

CARPI        0

AJ FANO: Viscovo; Cason, Brera, Bruno (15’st Busini), Valeau (15’st Cargnelutti); Marino, Amadio (27’st Scimia), Carpani; Ferrara (24’st Sarli); Nepi (15’st Montero), Barbuti. All. Destro. A disposizione: Santarelli, Meli, Sbarzella, Rodio, Montero, Urso, Mainardi, Martella.

CARPI: Rossini; Sabotic, Venturi, Gozzi (1’st Marcellusi); Eleuteri (30’st Offidani), Bellini (1’st Giovannini), Fofana, Ghion, Lomolino; De Sena (8’st Ercolani), Ferretti (1’st De Cenco). All. Foschi. A disposizione: Pozzi, Rossi, Llamas, Varoli, Ceijas, Motoc, Tripoli.

ARBITRO: Andreano di Prato.

RETI: Carpani 16’pt, Nepi 33’pt, Barbuti 45’pt, 8’st rig.

NOTE: Ammoniti: Gozzi, Fofana, Ghion, Sabotic, Barbuti Espulsi: Venturi al 6’st. Recupero: pt 2′ – st 3′

FANO. Il successo conquistato nel derby con il Mantova non trova seguito e il Carpi di mister Foschi cade al cospetto del Fano nel posticipo della ventiduesima giornata del girone B di serie C. I biancorossi si presentano male al confronto con la formazione di destro che alla mezzora è già in vantaggio di due gol grazie alle reti realizzate da Carpani e Nepi. Nel finale del primo tempo arriva anche la prima rete di Barbuti, oggetto del desiderio irrealizzato del Carpi sul mercato invernale, e lo stesso bomber porta a quattro le reti del Fano a inizio ripresa su rigore.