Mignanelli: «Il Modena è ancora in piena corsa, la squadra è compatta»

«Vogliamo ritrovare subito i tre punti e non perdere altro terreno: possiamo recuperare negli scontri diretti» 

Modena. E’ Daniele Mignanelli a suonare la carica in casa Modena. Il terzino classe '93 analizza così il momento dei gialloblù: “Siamo arrabbiati. A Ravenna è mancata la parte decisiva, ovvero il gol. Siamo stati sfortunati nella traversa colpita da Tulissi, non era quello che volevamo ma ci dobbiamo accontentare e pensare ai prossimi match. Serve essere più concreti e sfruttare le poche occasioni che creiamo, stiamo lavorando per crescere da questo punto di vista”.

L’imperativo è vietato mollare: “Noi scendiamo in campo sempre per vincere. Vogliamo restare attaccati alle prime, sappiamo che saranno fondamentali gli scontri diretti e nonostante gli ultimi risultati siamo ancora in corsa per ottenere qualcosa d’importante”. Sono stati solamente quattro i gol segnati dal Modena nel 2021 e la squadra vuole sbloccarsi al più presto in zona offensiva: “Al di là del modulo ciò che conta è buttarla dentro in qualsiasi modo, magari sfruttando maggiormente le fasce. Dovremo essere anche bravi a velocizzare la manovra per colpire l’avversario”.

Lunedì al Braglia arriva il Matelica e i gialloblù vogliono ritrovare i tre punti: “C’è sempre la solita voglia di vincere, abbiamo le idee chiare e il gruppo è compatto e unito. Loro sono una delle sorprese del campionato, ci aspettiamo una partita difficile e un avversario che se la giocherà a viso aperto ma faremo il massimo per riprendere il nostro cammino e portare a casa il bottino pieno”.

Nel giro di sei giorni i canarini sfideranno Matelica, Feralpisalò e Sambenedettese, un tour de force da non sbagliare: “Dovremo gestire al meglio le forze e portare avanti una vita sana, cercando tra una partita e l’altra di recuperare il più possibile dal punto di vista fisico e mentale”. Bilancio personale positivo per il giocatore lombardo: “Ad inizio stagione ho avuto alti e bassi, ora sto molto bene e sono in forma. Spero di sfruttare il momento e di dare una mano al Modena per raggiungere i propri obiettivi”. Conclusione dedicata ai tifosi: “E’ normale che siano arrabbiati, lo siamo anche noi ma non bisogna farsi influire dalle voci e dalle critiche”.