Contenuto riservato agli abbonati

Il Modena in campo a Salò per restare in alto con le big 

Rilanciata dal successo con il Matelica, la squadra di Mignani deve cercare il colpaccio contro la pericolosa Feralpi. Vergassola: « Bisogna ripetersi subito»

Federico Sabattini

Scontro diretto d’alta classifica per il Modena, impegnato oggi pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 15) al “Lino Turina” contro la Feralpisalò reduce dalla vittoria esterna sul campo del Sudtirol. La formazione gialloblù, tornata al successo lunedì sera grazie al netto poker rifilato al Matelica, vuole sfruttare la scia di entusiasmo e dare continuità di risultati e prestazione anche in terra bresciana. Il vice allenatore Simone Vergassola, intervenuto a sorpresa al posto di mister Mignani nella consueta conferenza stampa della vigilia, ha così presentato il match odierno: “Tutte le partite sono molto importanti, quelle ravvicinate possono risultare ancora più complicate perché c’è meno tempo a disposizione per prepararle e quindi è fondamentale ricaricare al meglio le batterie fisiche e mentali. Sarà una sfida da prendere con le molle perchè la Feralpisalò è una buona squadra con giocatori di qualità in ogni reparto. Dovremo essere bravi a rimanere corti e a colpirli nel momento giusto”. Probabile la conferma del 4-3-3: “Al di là del nuovo modulo, è stata importante la voglia di imporre il proprio gioco, l’intensità e la cattiveria agonistica con cui abbiamo affrontato il Matelica. Sono arrivate ottime risposte e chi giocherà dal primo minuto o a gara in corso darà come sempre il massimo per raggiungere il risultato”. Conclusione dedicata ai giovani canarini e in particolare al debutto tra i professionisti del classe 2002 Francesco Gobbi: “E’ un piacere avere ragazzi così in gamba, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. Lui, Vaccari e Guerra devono continuare a crescere e a lavorare al meglio come stanno già facendo”. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA