Monachello suona la carica «Il periodo difficile è passato, ora pensiamo al Perugia»

Riccardo Panini

Ha ritrovato il gol e nel dopo gara Gaetano Monachello si è detto carichissimo per la volata che si sta preparando in vetta alla classifica. «Sono felicissimo per questa vittoria ottenuta tra l'altro con un risultato largo. Una prova che ha confermato la grande duttilità di questo gruppo, capace di adattarsi a più soluzioni tattiche. La squadra è viva e ha ritrovato la verve e il rendimento che servono per continuare a guardare in alto. Per quanto mi riguarda – ha proseguito l'attaccante gialloblù, entrato ad inizio ripresa al posto dell'infortunato Luppi – finalmente ho riassaporato la soddisfazione del gol che per un attaccante è tutto. Ho sempre lavorato con impegno e non posso che ringraziare il mister per le chance che mi concede. Voglio fare il massimo per sfruttare lo spazio che mi viene concesso, lasciando il segno». In un momento nel quale il Modena sta variando moduli e assetto tattico, Monachello ha messo la sua qualità al servizio di Mignani: «In attacco siamo in tanti e tutti capaci. Scappini è il centravanti più classico che abbiamo in squadra, ma gli altri attaccanti hanno tutti doti di adattamento importanti. Io per primo posso fare anche l'esterno: non è esattamente il mio ruolo preferito ma posso permettermi di coprire anche quella zona. Questo è il momento decisivo. Tutte possono avere cali di rendimento, credo che ormai la nostra fase di appannamento sia alle spalle e queste tre vittorie lo certificano. Pensiamo al big-match col Perugia». —