Novellino: «Il Modena può stare in alto fino all’ultima giornata»

L’ex mister canarino è di Perugia: «Sarà un gran match tra due squadre che mi hanno impressionato»

Il big match tra Perugia e Modena si sta avvicinando sempre di più e la persona giusta per presentare la partita in programma sabato pomeriggio al “Renato Curi” è sicuramente Walter Novellino. Ex allenatore di entrambe le formazioni, il tecnico campano si aspetta una gara equilibrata e aperta a qualsiasi tipo di risultato: “E’ la classica sfida dai tre risultati in cui può succedere di tutto. Il Modena ha la miglior difesa del campionato e punta molto sull’organizzazione di squadra, mentre il Perugia mi piace molto, ha mantenuto gran parte della rosa dello scorso anno nonostante la retrocessione e può contare su giocatori di livello tra cui Burrai e Melchiorri.

I gialloblù dovrebbero essere più spregiudicati e coraggiosi in zona offensiva, hanno le qualità per poterlo fare e sono sicuro che cresceranno anche da questo punto di vista”. Novellino vede i canarini e gli umbri tra le favorite per la vittoria finale del campionato: “Sto seguendo il loro cammino e sono convinto che possano restare lì in alto fino all’ultima giornata.


Sono le due compagini che, insieme al Padova, mi hanno impressionato di più per la qualità del gioco e organizzazione di squadra”.

Per portare a casa un risultato positivo, sarà fondamentale l’atteggiamento: “Il Perugia cercherà sicuramente di disputare la propria partita attaccando subito l’avversario e il Modena dovrà affrontarlo con presunzione e tanta voglia di conquistare punti importanti”.

Nel girone B di serie C è bagarre in vetta e sono diverse le formazioni in lizza, tra cui il Modena, per ottenere la promozione in cadetteria: “E’ un campionato diverso rispetto al solito perchè non c’è il pubblico e quindi i giocatori possono giocare più liberi e non preoccuparsi di eventuali fischi. Prevale l’equilibrio e credo che tutti i campionati siano difficili in ugual modo, ciò che conta è avere spirito di gruppo, sacrificio e massima organizzazione sotto tanti punti di vista”.

Secondo Walter Novellino, il Modena ha tutte le carte in regola per recitare fino in fondo un ruolo da protagonista: “L’ho visto giocare in alcune partite e lo seguo leggendo soprattutto i giornali. La squadra, costruita per vincere, è corta, stretta e pronta a colpire usando le armi a disposizione.

La strada è quella giusta e in panchina c’è un allenatore che conosce bene la categoria e con idee ben precise. Quando subisci pochi gol vuol dire essere forti e quindi vanno fatti solo i complimenti, il Modena così come il Perugia è pronto a lottare fino alla fine”.

Impossibile non ricordare l’esperienza vissuta sulla panchina gialloblù e la serie A sfiorata: “Potevamo ottenere la promozione, giocavamo meglio di tutti e avevamo la squadra più forte.

Purtroppo i tanti infortuni non ci hanno permesso di affrontare i playoff nel miglior modo possibile, ma ho tanti bellissimi ricordi.

Il pubblico di Modena è sempre stato straordinario, la gente è fantastica e mi sono sempre sentito a casa. Vivevo all’Hotel “Le Ville”, ero uno di loro e non scorderò mai la Pioppa”.

Infine, un pensiero al futuro: “Sono reduce dall’esperienza di Catania e ora sono in attesa di un’altra chiamata, magari in serie B con la possibilità di portare avanti un progetto importante”. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA