Derby a senso unico: il Carpi travolge un pessimo Modena 3-0

Ghion la apre (al 3') e la chiude (al 78') su rigore, in mezzo al 58' la rete di Venturi. Nel recupero Scappini si fa parare un penalty col "cucchiaio" da Rossi

CARPI (3-4-1-2): Rossi; Gozzi, Venturi, Sabotic; Marcellusi (77' Bayeye), Ghion, Fofana (78' Ceijas), Lomolino (88' Ercolani); Mastour (49' Bellini); Giovannini, De Cenco (88' De Sena). A disposizione: Pozzi, Eleuteri, Llamas, Varoli, Offidani, Martorelli, Ferretti. All. Pochesci

MODENA (4-3-3): Gagno; Bearzotti, Zaro, Pergreffi, Mignanelli; Castiglia (82' Corradi), Gerli, Muroni (68' Scappini); Tulissi (83' Sodinha), Spagnoli, Luppi (68' Prezioso). A disposizione: Narciso, Chiossi, Ingegneri, De Santis, Varutti, Mattioli, Vaccari, Davì. All. Mignani

ARBITRO: Fiero di Pistoia

RETI: 3′ (rig) e 78' (rig) Ghion, 58' Venturi, 92'

NOTE: ammoniti Muroni e Castiglia (Modena); Rossi (Carpi). Espulso per proteste Vergassola (vice allenatore Modena). Al 93' Scappini sbaglia un rigore. Recupero: pt 1', st 4'

CARPI Nel derby numero 42 della storia fa festa il Carpi che vendica la sconfitta dell'andata infliggendo al Modena una pesante sconfitta. Gara indirizzata dal rigore dopo nemmeno tre minuti di gioco per fallo di Gagno su Lomolino e trasformato da Ghion. Blanda, per non dire inesistente, la reazione dei gialloblù e ad inizio ripresa Venturi. La pessima serata del Modena è fotografata dal rigore fallito nel recupero da Scappini: cucchiaio e Rossi che para con facilità. Per il Carpi preziosa boccata d'ossigeno in classifica che si porta a più 8 sulla zona playout. Stesso distacco che ora separa  il Modena dal Padova capolista.