È il giorno della Ferrari In Bahrain si svela la nuova monoposto: sarà più “snella”

La SF21 si presenta oggi alle 14 sui canali web del Cavallino Novità al retrotreno e alla power unit per essere più veloce



Sul sito web creato ad hoc dalla Ferrari è già iniziato il conto alla rovescia. La scadenza è fissata per questo pomeriggio, alle ore 14 ad essere precisi. Sarà il momento, quello, di conoscere la nuova monoposto del Cavallino. La SF21. È in programma per oggi, infatti, la presentazione della vettura che andrà a battagliare nel campionato di Formula 1 ormai alle porte. Come facile intuire non sarà un evento come quelli degli anni passati. L’appuntamento è sul web. La Scuderia ha scelto di togliere i veli alla nuova auto direttamente dal circuito di Sakhir in Bahrain. Lo farà a pochi giorni dall’inizio dei test ufficiali, previsti da venerdì a domenica, e del campionato mondiale che invece è calendariato per il 28 del mese.


Quest’anno, causa Covid, non è stato necessario avanzare il più classico dei “toto-location”. La scorsa stagione, come noto, aveva fatto discutere la decisione di presentare la Ferrari a Reggio, al teatro Valli. Dunque lontano dalla “casa madre” Maranello che da sempre aveva ospitato la primissima della Rossa. Nel particolare momento storico che stiamo vivendo sarà invece la pista a tenere al battesimo la Ferrari. Ferrari che, tra le altre cose, sarà l’ultima Scuderia a svelare la monoposto. Le altre nove in corsa per il Mondiale lo hanno fatto di recente, imbattibile Mercedes di Lewis Hamilton compresa.

Al Cavallino, invece, hanno deciso di avvicinarsi alla nuova stagione in due atti ben distinti. Prima la squadra oltre ai piloti Carlos Sainz e Charles Leclerc, poi la monoposto. Il velo sulla SF21 sarà tolto alle 14 sui canali social della Scuderia e sul già citato sito internet creato appositamente per questo evento mondiale. Per collegarsi basterà dunque visitare le varie “pagine” della Ferrari o cliccare su sf21.ferrari.com.

Interessante, a questo punto, avventurarsi nelle previsioni. Come sarà la nuova Ferrari? Sarà veloce? E se alla prima domanda si può dare una mezza risposta, sulla seconda è quasi impossibile esprimersi. Se la Ferrari sarà davvero competitiva lo dirà, come sempre del resto, la pista.

Allo stesso tempo, però, si può rimarcare che la nuova monoposto non sarà, almeno per quanto riguarda le “forme”, molto diversa da quella dell’anno passato. Un copione che comunque riguarda pure la concorrenza. Le novità importanti arriveranno nel 2022 con il cambio di regolamento (la Ferrari e Binotto sono al lavoro in questo senso). Sono comunque attese modifiche. Per esempio c’è parecchia curiosità di capire come sarà ritoccato il retrotreno che apparirà certamente più “snello” rispetto alla SF1000 della passata stagione. Interventi utili per migliorare le prestazioni e soprattutto aumentare la velocità nei rettilinei. Questa operazione ha portato gli ingegneri a rinnovare tutto il “reparto” delle sospensioni garantendo più guidabilità in curva. Non saranno visibili, ma ci saranno eccome le modifiche alla power unit chiamata ad avvicinarsi il più possibile a quella della Mercedes. —