Il Carpi va a caccia di gol domani contro la virtus Verona

Mister Pochesci può contare su Gozzi in difesa, ma Marcellusi si ferma ai box 

Fabio Garagnani

C’è voglia di trequartista nel Carpi che sistema la difesa col recupero di Simone Gozzi. Il centrale ieri si è allenato col gruppo e tutto lascia pensare in un suo impiego dal primo minuto domani contro la Virtus Verona. Al suo fianco Venturi e Varoli, in vantaggio su Ercolani. Insieme hanno giocato dal primo minuto a Pesaro, in una delle due occasioni in cui Sabotic era indisponibile, con un breve rodaggio di quasi mezz’ora nell’occasione precedente a Perugia, quando lo stesso Sabotic era uscito per un problema muscolare. Con qualche patema in meno sul fronte difesa , mister Pochesci, che deve fare i conti con una possibile indisponibilità di Marcellusi colpito duro in allenamento, può concentrarsi sulla fase offensiva, dove è costretto a cercare soluzioni per uscire dalla crisi realizzativa. Il Carpi è infatti nel pieno di una astinenza da gol di 284’. Tantissimi a pensare che solo quattro partite fa ne aveva chiusa un’altra da 390 col rigore realizzato da Ghion che aveva aperto le marcature nel derby col Modena, occasione a cui risale anche l’ultimo gol realizzato. Sempre di Ghion, sempre su rigore. Per risalire alla rete di un attaccante occorre invece tornare indietro nove partite. Numeri che non lasciano indifferente Pochesci. Proprio per questo, dopo averci rinunciato per tre partite consecutive, sembra intenzionato a riproporre il trequartista arretrando Giovannini per dare fiducia alla coppia offensiva De Cenco-De Sena. Sarebbe la riproposizione dello schieramento visto nello sfortunato secondo tempo di Legnago nel quale la squadra aveva creato – e sciupato - molto. L’impressione è che il tecnico voglia affrontare questo snodo fondamentale della stagione a suo modo, «senza paura». —