Dzeko-Pedro: Fonseca sceglie l’esperienza contro l’Ajax

ROMA. Il doppio confronto con l'Ajax significa tanto in casa Roma. E' importante per l'allenatore, quasi sempre in discussione nei suoi due anni nella Capitale, e lo è per la società che al primo anno dei Friedkin vorrebbe tornare in Champions League. L'Europa dei grandi, però, sembra esser definitivamente sfuggita ai giallorossi, almeno dal piazzamento in campionato. Ecco allora che il percorso in Europa League diventa di vitale importanza perché il confine tra stagione fallimentare e di successo è sottile e viaggia tra Amsterdam e Roma. A Fonseca, però, non mancano i guai per la sfida di domani. L'ultimo è il forfait di El Shaarawy, alle prese con una lesione al flessore destro che lo terrà fuori dai giochi. Discorso simile per Smalling e Mkhitaryan. Mancini e Ibanez potrebbero anche fare coppia senza Cristante, ma lo schieramento con il centrocampista arretrato in difesa resta l'assetto preferito dal portoghese. L'attacco, invece, sarà guidato da Dzeko con Pedro e Pellegrini alle sue spalle. —