La Green Warriors sogna il colpo grosso contro Vallefoglia

Sassuolo torna in azione dopo uno stop di quasi un mese: per entrare nei playoff deve fare punti con la Megabox 

Andrea Lolli

A poco meno di un mese di distanza dal prezioso successo su Cutrofiano, la Green Warriors Sassuolo è pronta a scendere nuovamente in campo in uno dei posticipi della settima giornata della Pool Promozione del campionato di Serie A2. Le neroverdi sono chiamate ad una sfida sulla carta difficile da pronosticare perché scenderanno in campo sul taraflex di Vallefoglia, formazione sconfitta alla Consolata e reduce a sua volta da un lungo stop per Covid, ma che in caso di bottino pieno o quasi nei recuperi può seriamente insidiare Mondovì e Roma nella corsa alla promozione diretta in A1. A far la differenza sarà probabilmente la capacità da una parte e dall’altra di ritrovare più in fretta possibile automatismi e ritmo partita. Da questo punto di vista il coach della Green Warriors, Enrico Barbolini, è positivo alla vigilia del match: «Abbiamo ripreso gli allenamenti da una settimana e tutto sommato stiamo bene. Durante le due settimane di isolamento abbiamo cercato di lavorare individualmente come potevamo, ma ovviamente giocare e lavorare sul campo è cosa diversa. Aspettiamo con curiosità questa partita per testare tutti gli aspetti che si possono valutare solo con una partita ufficiale».


La Pool Promozione di Sassuolo si è interrotta nel momento migliore, dopo l’aggancio alla zona playoff, e da qui vuole ripartire anche il tecnico: «Stavamo giocando una buona pallavolo prima della sosta, l’ho ritrovata anche in questi allenamenti, ma le partite di campionato sono un’altra cosa. Siamo comunque ottimisti e scenderemo in campo con lo spirito di sempre. Ci manca giocare e anche quell’adrenalina che solo in partita puoi avere, facile o difficile che sia».

Pool Promozione, classifica: Mondovì 54, Roma* 53, Vallefoglia*** 44, Macerata 43, Pinerolo** 42, Marsala*40, Cutrofiano 38, Sassuolo** 34, San Giovanni in Marignano*** e Soverato 33. —