Matteassi: «Il Modena adesso può inseguire un sogno»

«Abbiamo disputato un grande campionato, ma vogliamo arrivare ai playoff al massimo per toglierci una grande soddisfazione. Felice per Luppi e Pierini»

Il 3-0 casalingo contro il Legnago (quarta vittoria consecutiva e decimo risultato utile consecutivo al Braglia) ha regalato al Modena la palma di miglior quarta dei tre gironi di serie C e la possibilità di entrare ai playoff direttamente a partire dalla fase nazionale. C’è grande entusiasmo e soddisfazione in casa gialloblù, così come affermato dal direttore sportivo canarino Luca Matteassi: “Era diventato il nostro obiettivo principale, siamo contenti di averlo raggiunto meritatamente e con una giornata d’anticipo. Il Legnago aveva bisogno di punti salvezza e ha sfiorato in varie occasioni la rete. Forse nel primo tempo la squadra è scesa in campo troppo molle e condizionata dal risultato del Bari, ma nella seconda frazione di gioco i ragazzi si sono ripresi alla grande e non c’è stata più partita”. Il reparto offensivo, in particolare Luppi e Pierini, continua a crescere sempre di più e potrebbe essere un ulteriore punto di forza a disposizione di mister Mignani: “Sono contento per i gol messi a segno da Davide e Nicholas, ma non mi piace parlare solo dei giocatori singoli. Parlo sempre del collettivo e dico che il Modena sta facendo molto bene e sta disputando un ottimo campionato. Ora dobbiamo pensare all’ultima giornata di regular season e poi prepararci al meglio in vista degli spareggi promozione”. I gialloblù concluderanno il campionato domenica pomeriggio in trasferta contro la Virtus Verona di Gigi Fresco: “Sicuramente non andremo là per fare una gita, vogliamo disputare una partita importante e ottenere il massimo. L’obiettivo è restare miglior difesa e magari agganciare quota 72 punti, sarebbe un bel traguardo nel girone più difficile della serie C”. Ai playoff, al via per i canarini il prossimo 16 maggio, il Modena vuole recitare un ruolo da protagonista: “Vogliamo essere competitivi fino alla fine e toglierci grandi soddisfazioni. Ciò che conta è arrivarci nel miglior modo possibile soprattutto dal punto di vista fisico, oltre ad aver come sempre fame e determinazione nell’affrontare qualsiasi avversario. Punteremo sulle nostre consuete idee di gioco, consapevoli di aver pregi e difetti ma pronti a giocarci tutto per raggiungere un sogno”. Infine, un commento sulle condizioni di Mario Rabiu: “Purtroppo ha avuto un’altra ricaduta dopo il suo rientro a Fano, speriamo che possa recuperare presto e darci una mano risultando così un’arma in più. Per il resto la squadra sta bene fisicamente e mentalmente, le due settimane di lavoro in attesa dell’inizio dei playoff ci permetteranno di riposarci un po’ e di seguire una preparazione adeguata alla situazione”. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA